• Google+
  • Commenta
6 giugno 2011

La Gelmini al Ministero della Giustizia?

Un passaggio certo quello di Angelino Alfano alla segreteria del Pdl ed uno conseguente ma solo presumibile che si ipotizza: è controversa la questione che di recente si è posta e che ha generato un acceso dibattito.

Infatti, la decisione di Berlusconi di nominare Alfano segretario politico del Popolo della Libertà ha fatto pensare che il posto del Ministero della giustizia potrebbe prenderlo Maria Stella Gelmini.

La sostituzione,a sua volta,avrebbe come conseguenza il passaggio di Maurizio Lupi al ministero dell’Istruzione.

Dunque,uno scenario clamoroso quello che si prospetta e che avrebbe due protagonisti certi,Mariastella Gelmini nel ruolo di numero uno del dicastero della Giustizia e Lupi alla Pubblica Istruzione.

Maurizio Lupi, laureato in Scienze Politiche nel 1984, regitrato come Giornalista Pubblicista, ha iniziato la sua carriera nel 1993 come consigliere comunale della Democrazia Cristiana a Milano durante il mandato del sindaco Marco Formentini. In seguito, dal 1997 al 2001, è stato nominato assessore allo Sviluppo del territorio, edilizia privata e arredo urbano del Comune di Milano nella giunta di Gabriele Albertini.

Dal maggio 2001 è stato eletto deputato per Forza Italia presso la Camera dei Deputati nel collegio di Merate. E’ stato capogruppo di Forza Italia nella VIII Commissione (Ambiente, territorio e lavori pubblici) nel 2008 è stato canditato ed eletto per il PDL.

Due questioni vengono subito a porsi. La prima è l’origine di questo proliferare di ipotesi riguardo al posto rimasto vacante presso il ministero della Giustizia.

Per rispondere a ciò, il punto di partenza è la decisione di Silvio Berlusconi di nominare Angelino Alfano segretario politico del Popolo della Libertà.

Immediata risulta la spiegazione:l’ex coordinatore di Forza Italia in Lombardia è un avvocato e potrebbe essere il volto giusto per portare avanti la riforma tanto voluta dal presidente del Consiglio.

ll secondo nodo da sciogliere è sul perchè si ritiene che la Gelmini prenda il posto di sostituta di Alfano; bisogna innanzitutto dire che la sua esperienza all’istruzione si è rivelata più come una sorta di esecuzione materiale dei voleri di Giulio Tremonti che una vera nota innovativa per la scuola.

C’è chi pensa che,alla luce dell’apertura alle primarie, potrebbe anche sfruttare i due anni di Guardasigilli per poi candidarsi alla guida del Pdl.

Ciò detto,si capisce che potrebbe essere il candidato ideale per realizzare il programma di Berlusconi ; l’ipotesi della candidatura alla guida del Pdl,comunque, è un dato probabile che non trova ufficiale conferma dalla diretta interessata.

Quello che è appare maggiormente sicuro,a conclusione,è la reazione dei cittadini: tra i social network,almeno,molti sono indignati e non sembra che nessuno guardi con favore l’eventualità del trasferimento della Gelmini in seno alla giustizia.


Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy