• Google+
  • Commenta
25 settembre 2011

L’Università virtuale in Polonia

L’Università on-line polacca rappresenta un’alternativa alla formazione accademica tradizionaleLa Polski Uniwersytet Wirtualny (PUW) è nata nell’ottobre del 2002 come joint venture dell’Accademia di Lettere ed Economia di Lodz e dell’Università Maria Curie-Sklodowska di Lublino. I primi corsi universitari, completamente on-line, riguardavano marketing, gestione aziendale ed informatica: dal 2003 sono iniziate le lezioni di scienze politiche e di tecniche infermieristiche e nel 2005 la PUW ha laureato i suoi primi studenti.

L’obiettivo della prima Università virtuale polacca è quello di offrire una piattaforma che sostenga e promuova una formazione accademica moderna e tecnologica. L’apprendimento a distanza, soprattutto via internet, rappresenta un’alternativa molto interessante all’insegnamento tradizionale: in questo senso, la PUW intende offrire una formazione accademica accessibile ovunque e in qualsiasi momento.

I corsi on-line sono destinati non solo agli studenti universitari ma anche ad aziende e alla pubblica amministrazione: la formazione via internet riduce i costi e permette di acquisire la “conoscenza giusta, nel posto giusto e al momento giusto”, ovvero il cosiddetto just-in-time learning. Il sistema di formazione on – line, inoltre, riesce ad offrire un insegnamento modulato sul livello di conoscenza di ogni utente, per adattarsi alle esigenze individuali.

L’Università virtuale polacca ha partecipato anche a numerosi progetti educativi a livello europeo, sviluppando varie collaborazioni con altre Università nel segno della formazione on-line.

L’esperienza dell’insegnamento a distanza, mediato da internet e dalle moderne tecnologie, seppur interessante, sembrerebbe recludere l’apprendimento in una dimensione ancora più individuale: l’ambiente accademico virtuale rimane qualcosa di ben diverso dall’ambiente accademico reale, dove studenti e professori si scambiano personalmente idee e conoscenze.
D’altra parte, proprio l’insegnamento a distanza diventa uno strumento utilissimo per i tanti che vorrebbero accedere ad una formazione accademica ma che, per vari motivi, non possono essere fisicamente presenti alle lezioni.

Pasqualino Guidotti

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy