• Google+
  • Commenta
15 settembre 2011

“Palio Storico Città di Angri” 2011

Cresce l’attesa per il tradizionale “Palio Storico Città di Angri”, che si aprirà ufficialmente il 16 Settembre nella centralissima piazza Annunziata (Angri, SA).

L’ormai celebre torneo cavalleresco si svolgerà tra il 17 e il 21 Settembre.

Un evento, tra storia e folklore, che da quasi 20 anni riesce a coinvolgere centinaia di appassionati e curiosi.
Un appuntamento atteso come pochi, che segna simbolicamente la fine dell’estete e l’inizio dell’autunno.

Durante i giorni del palio verranno rievocati alcuni avvenimenti storici relativi al periodo della lotta tra Angioini ed Aragonesi, quando il territorio di Angri fu teatro di feroci scontri tra le due dinastie in lotta.

La disfida ricostruirà l’antico assedio subito dalla cittadina doriana da parte del capitano di ventura Andrea Forte Braccio da Montone (avvenuto nel 1421) ed il successivo ripristino del feudo ad opera del nobile Giovanni Zurlo, a seguito dell’intervento della regina Giovanna D’Angiò (1425).

La prima edizione del palio risale al 1992.

Da allora gli organizzatori hanno lavorato alacremente per migliorare la manifestazione.
E i risultati non si sono fatti attendere come dimostrano le migliaia di partecipanti, tutti rigorosamente in abiti d’epoca.

Il torneo, come al solito, vedrà opposti i sei borghi storici cittadini : Casale Ardinghi, Borgo dei Coronati, Borgo del Concilio, Borgo dei Giudici, Piazza di Castello Zurlo e Borgo dei Risi.

Al borgo vincitore verrà consegnato il premio del palio “la Spada di Zurlo”.

L’evento, come da felice consuetudine, è stato curato ed organizzato dalla Confraternita dell’Ordine dei Cavalieri di San Giuda Taddeo, che da diversi anni si occupa di far rivivere ad Angri gli episodi più indimenticabili della storia locale.

Presenterà la kermesse la simpatica coppia formata da Nunzio Milo e Carmen Schiavone.

Un segnale importante, che testimonia, ancora una volta, la volontà di questa graziosa cittadina campana di difendere dall’indifferenza e dall’anomia odierna una memoria collettiva ancora viva e pulsante.

Matteo Napoli

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy