• Google+
  • Commenta
9 settembre 2011

Riscopriamo il Borgo I Edizione, Airola (BN)

Una due giorni ricca di eventi quella che caratterizzerà “Riscopriamo il borgo”, manifestazione promossa dalla Pro Loco di Airola in programma per la prima volta sabato 10 e domenica 11 settembre 2011, con il patrocinio del Comune di Airola e in collaborazione con Diocesi di Cerreto Sannita – Telese – Sant’Agata de’ Goti, Movimento 5 Stelle, Confraternita dell’Immacolata Concezione e con la partecipazione di Associazione Emisfero Sud, Art’Empori e GAS Arcobaleno di Benevento.

Un lungo viaggio alla riscoperta dei luoghi dimenticati del centro storico di Airola (BN): Piazza Borgo, Piazza Tribunali e Piazza Concezione.

Si comicnia sabato 10, alle ore19, con l’attesa riapertura della Chiesa di San Lorenzo, chiusa da oltre 50 anni.
L’evento, introdotto dal giornalista Mario Tirino, sarà condotto da Giacomo Rivetti, presidente della Pro Loco di Airola, e consentirà alla cittadinanza di prendere parte alla mostra “Restauro in arte”, esposizione fotografica dell’attività di restauro della pala d’altare eseguita dalla restauratrice Rossella Testa.

Alle 19.30 Piazza Tribunali ospiterà il suggestivo “Palo della Cuccagna”, storico gioco ariolano per molto tempo ingiustamente dimenticato.
Chiusura prevista per le ore 21, in Piazza Borgo con “La Noche del Mustacho”, live dell’originale band caudina Le Bambine con i Baffi, complesso alcoli-punk che unisce alle sonorità classiche del punk il gusto “estremo” di una sperimentazione quasi ossessiva.

Domenica 11 grande appuntamento alle 19, in Piazza Concezione, con il dibattito “Artigianato come arte inclusiva del territorio. Per contrastare l’omologazione del sistema sovraterritoriale delle arti maggiori”.
Interverranno il presidente della Pro Loco di Airola, Giacomo Rivetti, Alessio Masone di Art’Empori e Giorgia Georgopoulos di Emisfero Sud, associazione per il commercio equo e solidale.

Scopo del convegno è quello di riflettere sul ruolo dei centri minori e del cittadino nel promuovere il consumo responsabile e partecipativo delle arti, la coesione sociale, la tutela ambientale.

Intanto in Piazza Tribunali si terrà l’abituale “Rottura della Pignatta”, altro gioco tradizionale in cui i concorrenti, bendati, proveranno ad armeggiare con i bastoni per distruggere le pignatte.

Gran finale alle ore 21, sempre in Piazza Concezione, con l’immancabile “Lectura Dantis”.
I versi, tratti dall’inarrivabile Divina Commedia, saranno introdotti da Pasquale Maglione, declamati da Dino Farese, commentati da Mario Messina e accompagnati dal pianoforte del M° Carlo Speltri, con la partecipazione straordinaria del soprano Paola Vella.

Nei giorni della manifestazione, lungo i vicoli di Piazza Tribunali, saranno aperte le botteghe d’artigianato locale, suddivise per “arte”: arte del ferro, arte della pietra, arte dell’illustrazione, arte del liuto, arte della ceramica.

Sarà inoltre possibile degustare la cosiddetta “pizza sciriatura”, famosa ricetta della cucina sannita (ottenuta con l’impasto del pane e condita con melanzane sott’olio e altri ortaggi tipici del luogo), accompagnata dai pregevolissimi vini del Taburno.

Matteo Napoli

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy