• Google+
  • Commenta
9 ottobre 2011

Al Rota in Festival ‘Mamma – piccole tragedie minimali’

A seguire ‘Aspettando Godo’ e altri spettacoli da tutta Italia fino alla fine di ottobreIeri sera, sabato 8 ottobre 2011, ha avuto inizio la VI edizione del Rota in Festival – festival della nuova drammaturgia e dei gruppi teatrali emergenti presso il Centro Sociale Marco Biagi di Mercato San Severino in provincia di Salerno.

Il festival, all’interno del quale operano due giurie, la giuria senior e la giuria DAViMuS, costituita da studenti dell’omonimo corso di laurea dell’Università degli Studi di Salerno, proporrà anche quest’anno spettacoli provenienti da tutta Italia, ai quali verranno assegnati vari premi per la regia, la recitazione e l’allestimento scenico.

La prima serata ha ospitato la compagnia Ars Musae dalla provincia di Napoli con lo spettacolo Mamma – Piccole Tragedie Minimali di Annibale Ruccello diretto dalla giovane Giusy Crescenzo.

Lo spettacolo, originariamente costituito da quattro monologhi, è stato reinterpretato da un coro di tre attrici che hanno cercato di interpretare, piuttosto che una madre qualunque, il concetto di maternità stessa – e quello dell’essere figlie, centrali nel testo di Ruccello. Facendosi corpi e voci attraverso i quali i personaggi delle fiabe e le diverse mamme e figlie prendevano forma, le attrici si sono fatte portavoce del frastuono e del silenzio, dei ritmi frenetici e di quelli carezzevoli che accompagnano la maternità. Inoltre, utilizzando parte della platea oltre al palco, il pubblico è stato reso ancora più partecipe e presente nella continua evoluzione dei ruoli della madre.

Come avverrà durante tutte le serate, lo spettacolo è stato preceduto da un buffet di dolci.

Il prossimo appuntamento con il Rota in Festival è sabato 15 ottobre, con lo spettacolo Aspettando Godo della Compagnia dell’Accademia San Paolo di Roma, scritto e diretto da Andrea Monti.

Sydney Vicidomini

Google+
© Riproduzione Riservata