• Google+
  • Commenta
1 novembre 2011

A Firenze nasce la prima università cinese

ll dragone cinese arriva anche a Firenze. Nei prossimi due anni nell’edificio che attualmente ospita il tribunale, nascerà infatti la prima università cinese d’Italia.

La struttura, sede distaccata dell’Università di Nipango, è frutto di un’ operazione diplomatica condotta dall’assessore alla cultura, Rosa Maria di Giorgi e dal consigliere comunale della Lega Nord, Mario Razzarelli.

A dicembre è previsto l’arrivo della prima delegazione cinese, mentre il prossimo anno partirà a pieno titolo l’attività didattica con l’arrivo di venti professori e di un primo gruppo di studenti.

«In due soli giorni di missione in Cina, abbiamo raggiunto il risultato di avviare il percorso che porterà a Firenze una sede della Ningbo University – ha spiegato Di Giorgi – Un grande successo per la nostra città e la nostra amministrazione che non sarebbe stato possibile senza gli sforzi profusi in questi anni da Mario Razzanelli, che ha lavorato per rendere concretamente fruttuosi i rapporti tra le due città

La Toscana è una delle regioni italiane con più alta concentrazione di comunità cinesi dislocate sul territorio, dunque l’iniziativa punta creare dei rapporti proficui con il paese asiatico, al fine di sviluppare un lavoro di sinergia che apra nuovi sbocchi lavorativi agli studenti italiani e consenta anche l’apertura di nuovi segmenti di mercato alle industrie della regione.

Inoltre, si intende promuovere uno scambio interculturale, attraverso il quale innescare il processo di integrazione dei cinesi presenti sul territorio e favorire anche la convivenza con gli italiani.

Google+
© Riproduzione Riservata