• Google+
  • Commenta
18 dicembre 2011

Da Torino parte il nuovo tour degli Stadio

La storia di una ragazza alla ricerca di se stessa nel nuovo videoclip e di un originale “flautista magico” al centro della scena. Tra pochi giorni e tra tante sorprese da raccontare e vedere, gli Stadio cominceranno la tournèe teatrale che li porterà al 2012, alla festa dei 30 anni di attività: era il 1982, infatti, quando uscì il primo album della discografia di questa band di musicisti – già allora tra i migliori in circolazione – protagonisti in studio dei dischi più importanti della musica d’autore dalla fine degli anni ’70 in poi. Non a caso il nome del gruppo nasce dalla propensione a suonare dal vivo, nei grandi “live” che gli Stadio hanno realizzato prima al fianco di alcuni dei più famosi artisti italiani eppoi da soli…

Debutto del “Diamanti&Caramelle Tour”, prodotto dalla Color Sound, al Teatro Colosseo di Torino sabato 19 novembre, poi il 22 novembre, Milano (Teatro Smeraldo); il 26 novembre, Padova (Gran Teatro Geox); l’1 dicembre, Firenze (Teatro Saschall), il 4 dicembre, Chieti (SuperCinema), il 16 dicembre, Roma (Gran Teatro), il 17 dicembre, Bologna (Teatro Manzoni) e il 19 dicembre, Napoli (Teatro Acacia).

Gli Stadio presenteranno (praticamente) tutto il nuovo album “Diamanti&Caramelle” (Capitol/Emi Music) pubblicato alla fine di settembre e che, da subito, è stato tra i più venduti di questo periodo, accompagnato da una serie di lusinghiere ed autorevoli critiche da parte della stampa e della radiofonia che conta.

Con l’avvio del tour, sarà programmato, da lunedi 21 novembre, in tv e sul web il videoclip di ”Diamanti e Caramelle”: la storia di una ragazza alla ricerca di diamanti e caramelle in giro per Bologna, la città della band, metafora della ricerca d’identità di molti giovani…

”Più che con la tv”, dice Gaetano Curreri, ”gli Stadio si sono promossi da sempre con i concerti: con questo nuovo disco abbiamo avuto grandi gratificazioni da intenditori della stampa, dei media e della radio, che hanno ”sposato” la qualità di quello che noi riteniamo uno degli album più belli che abbiamo mai realizzato”.

E continua, a proposito del tour: ”Parlerò poco durante il concerto, lo farò solo in alcuni momenti per raccontare la storia dei topi che stanno lasciando la nave che affonda, e di come ora ci voglia un flautista magico che sappia ammaliarli, convincerli a restare… Noi il flautista (anzi il sassofonista) ce lo siamo portati in tour, lo vedrete in azione (sorride Gaetano, ndr). E’ questa la metafora più calzante della nostra bella Italia: vorremmo un Paese di persone dove, quando saluti con un ”buongiorno” la gente per strada, non ti rimanga a guardare cercando di capire perchè lo hai fatto ma pensi solo che è davvero una nuova, bella giornata!».

Scenografia e ambientazioni nuove, essenzialmente teatrali, con sorprese anche dal punto di vista dello spettacolo, prima ancora che “parta” la prima canzone, e protagonista sarà la musica, per gli Stadio che “vivono” intensamente il live, come il “momento di verifica” per il nuovo progetto discografico e di grande divertimento sul palco tra i quattro “Stadio” (Gaetano Curreri, Andrea Fornili, Giovanni Pezzoli e Roberto Drovandi), Maurizio Piancastelli (fiati e tastiere), Fabrizio Foschini (piano e tastiere) e il nuovo “aggiunto”, il sassofonista Andrea Poltronieri.

Nella tournèe ci saranno molte altre novità e spunti che verranno poi utilizzati nella grande festa del prossimo anno: a partire dalla nuova, annunciata “line-up allargata” (e da Andrea Fornili che canterà duettando con Gaetano Curreri su “Cortili Lontani”) ad arrivare alle immagini e alle atmosfere nuove per un concerto molto rinnovato: la scaletta conterrà quasi 40 canzoni, tra nuove e successi, con alcune vere “sorprese” che la band proporrà dal vivo dopo alcuni anni, sia nei medley che per intero.

Menzione a parte merita “Gaetano e Giacinto”, tratta dal nuovo album, che, in pochi mesi, è entrata tra gli “evergreen” della band e inserita in scaletta tra “Chiedi chi erano i Beatles” e “La Faccia delle donne”.

Proprio a Gaetano (Scirea) e a Giacinto (Facchetti) saranno dedicati i concerti, rispettivamente, al Teatro Colosseo di Torino e allo Smeraldo di Milano: un tributo ai due campioni e alle loro famiglie, entusiaste della canzone e che parteciperanno anche agli incontri degli Stadio con il pubblico presso le FNAC di Torino e Milano, alle ore 18 circa del giorno dei due concerti (19 e 22 novembre). Un terzo ed ultimo appuntamento con i fans è in programma alla FNAC di Firenze per giovedi 1 dicembre, alle ore 18.30 circa.

Tutte le informazioni sui concerti e le iniziative legate al tour sono disponibili sul sito ufficiale della bande su

Facebook: “Stadio Official”

19 novembre TORINO (Teatro Colosseo)
22 novembre MILANO (Teatro Smeraldo)
26 novembre PADOVA (Gran Teatro Geox)
1 dicembre FIRENZE (Teatro Saschall)
4 dicembre CHIETI (SuperCinema)
16 dicembre ROMA (Gran Teatro)
17 dicembre BOLOGNA (Teatro Manzoni)
19 dicembre NAPOLI (Teatro Acacia)

Serena Valeriani

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy