• Google+
  • Commenta
14 dicembre 2011

Buoni propositi della Commissione Europea con il progetto Erasmus

Erasmus a Stoccolma
Buoni propositi della Commissione Europea con il progetto Erasmus

Buoni propositi della Commissione Europea con il progetto Erasmus

Buoni propositi della Commissione Europea presentati lo scorso 23 rispetto al progetto Erasmus: investire di più sull’istruzione e sulla formazione culturale giovanile

La proposizione è in corso d’esame e spetterà al Parlamento europeo prendere la decisione finale sul quadro del bilancio per il periodo 2014-2020.

Il programma Erasmus for all coinvolgerà cinque milioni di persone a partire dal 2014. Riunirà in sé tutti i meccanismi europei e internazionali attualmente coinvolti nel settore dell’educazione, la formazione e lo sport, sostituendo i sette programmi che esistono al momento.

Riceverà uno stanziamento di 19.5 milioni di euro con l’obiettivo di favorire lo sviluppo personale e l’acquisizione di nuove attitudini professionali in vista di un miglioramento per quanto riguarda le prospettive di lavoro.

Questa nuova strateglia permetterà a 135.000 studenti di ricevere un sostegno per studiare in un paese extraeuropeo, e agli studenti non europei di venire a studiare nei Paesi dell’Unione Europea. Il numero di coloro che potranno compiere parte della formazione professionale all’estero sarà raddoppiato a 735.000, la stessa cifra di quelli che potranno partecipare a tirocini in imprese all’estero, 100.000 in più rispetto agli attuali.

Anche il numero delle organizzazioni nel settore dell’istruzione e delle attività per i giovani sarà incrementato arrivando a contare 20.000 istituzioni nelle quali promuovere attività di scambio culturale.

Inoltre i 600.000 insegnanti, formatori e operatori giovanili attuali che insegnano all’estero diventeranno 1 milione, mentre la cifra di coloro che potranno svolgere attività di volontariato all’estero o scambi culturali sarà raddoppiata passando a 540 000. Infine gli studenti di master e dottorato beneficeranno di un meccanismo di garanzie sui prestiti per contribuire al finanziamento dei loro studi all’estero.

Benedetta Michelangeli

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy