• Google+
  • Commenta
6 dicembre 2011

I SICK TAMBURO presentano il nuovo album

SABATO 17 DICEMBRE

Ausgang & Rising Love
presentano
SICK TAMBURO

porte/botteghino
21:00
concerti
22:00

ingresso
7 euro con tessera Arci

@ RISING LOVE
Via Delle Conce 14 – Roma
06 57289543; info@ausgang.it

“A.I.U.T.O” è l’ultima fatica discografica dei Sick Tamburo, un tempo già Prozac +. Del trio di Pordenone – famoso per aver raggiunto il successo con brani come “Acida” – restano Boom Girl (Elisabetta Imelio), bassista dei Prozac + e voce nella nuova formazione, e il chitarrista Mr Man (Gian Maria Accusani), anche produttore dell’album. Si aggiungono alla batteria Doctor Eye e al basso String Face. Il primo lavoro omonimo del duo aveva attirato le attenzioni degli addetti ai lavori e del pubblico; tornano oggi a incuriosire con un disco più melodico, più rock e un po’ meno elettronico rispetto al precedente, che si contraddistingue da cantati minimalisti e ipnotici molto personali. L’album racconta uno dei tanti paradossi dell’essere umano, il suo continuare a ripercorrere gli stessi errori con ossessiva ripetitività, quasi come se traesse piacere dallo sbaglio e dal dolore. Tematiche originali e per nulla scontate. I Sick Tamburo si confermano ancora una volta una delle realtà più interessanti dell’underground italiano.

Dunque sì, il ritorno dei Sick Tamburo. A due anni di distanza dal primo album esce “A.I.U.T.O.”, ovvero “Altamente Irritanti Umane Tecniche Ossessive”, e c’è qualcosa di nuovo. Accanto alla cifra stilistica della band, fatta di certe tensioni monocorde che non si risolvono e ripetizione cronica di parole e suoni, spuntano giri melodici e un’espressività del linguaggio attraverso linee vocali più articolate, grazie anche all’interpretazione di alcuni brani da parte di Gian Maria Accusani. Proprio in questi ultimi sta la forza di questo disco: “La mia mano sola” e “E so che sai che un giorno” sono episodi di slanci amorosi e coinvolgimento emotivo. Vogliamo essere espliciti? Sono davvero belle. La voce di Mr. Man graffia pure ne “La canzone del rumore” che in realtà, nonostante il titolo, a parte sorde percussioni sintetiche è musicalmente scarna e minimale, e in “Magra” dove fa suo lo stile di Elisabetta Imelio, metallico robot tra loschi figuri in passamontagna, scatti rigidi e freddezza.

Ma c’è qualcosa di nuovo anche nei pezzi della Boom Girl: passi già noti in “Finché tu sei qua”, “Televisione pericolosa” e soprattutto in “Si muore di Aids nel 2023”, tormentone da heavy rotation che in qualche modo potrebbe identificarsi, sul piano di hit in potenza, come il nuovo “Il mio cane con tre zampe” nonostante l’ovvia differenza nelle liriche; ma non è tutto scontato, no, c’è la sorpresa di “In fondo al mare”, morbida e lontana dalla matrice ipnotica che conosciamo, e la notevole “Con le tue mani sporche” che spiazza per inattesa intensità e pienezza sonora. Figure retoriche di ritmo e costruzione chiudono il lavoro con “Aiuto Tamburo”, una sorta di firma in calce dove la reiterazione insistente delle parole è tale da privare il testo di qualunque significato.

Occorre riconoscere ai Sick Tamburo una capacità di evoluzione che francamente non ci si aspettava, perché è difficile evidenziare un margine di cambiamento (leggi miglioramento) nell’immaginario statico e duro che avevano creato all’esordio: i testi diventano frasi, diventano l’amore e il ripensamento, il dito puntato sotto forma di divertissement, la critica e la presa d’atto, come restano d’altronde la frustrazione e il veleno, e tutto si sviluppa su un tappeto di elettronica, che non perde gli effetti di un tempo, ma aggiunge stimoli differenti andando oltre i riff cadenzati e ciclici di sempre. Sarò sincera, ero un po’ prevenuta perché il disco precedente non mi aveva convinto, ma qui ci sono ottimi spunti che permettono ai Sick di abbandonare (anche se non del tutto, e ci mancherebbe) i vecchi cliché e costruirsi un’identità più solida e versatile. A big step forward. (www.rockit.it)

http://www.myspace.com/sicktamburo
http://www.facebook.com/ausgangproduzioni
http://www.risinglove.it
http://www.myspace.com/risingloveroma

MT.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy