• Google+
  • Commenta
14 dicembre 2011

La violenza e lo stalking – Convegno ad Alessandria

Il 14 dicembre 2011 dalle ore 08.30 si terrà un interessante convegno sullo stalking presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Alessandria. Il convegno (Alta formazione Professionale A.S.L. Alessandria) ha ottenuto 4 crediti ECM per i medici, psicologi e infermieri e 6 crediti per gli avvocati. Le iscrizioni per medici, psicologi ed infermieri devono essere inviate alla mail Kdoro@aslal.it. Per maggiori informazioni chiamare il numero: 0144777592.

Lo stalking è un fenomeno molto diffuso nella società, e lo dimostrano le ricerche condotte dall’Osservatorio Nazionale Stalking che attestano l’incidenza del fenomeno in Italia al 20% (1 italiano su 5 è vittima di atti persecutori)1. La prevenzione dello stalking parte dalla corretta informazione e dalla formazione specializzata indirizzata alle forze dell’ordine, psicoterapeuti, cittadini e studenti.

Il ruolo delle forze dell’ordine nel contrastare lo stalking è fondamentale: conoscere le dinamiche psicologiche del fenomeno aiuta indubbiamente a delineare una strategia d’azione che possa contenere la violenza piuttosto di inasprirla. Per questo è necessario agire sia sulla vittima, sia sullo stalker stesso, soggetto che molto spesso presenta un disagio psicologico che lo spinge a perseguitare la vittima perdendo in parte la capacità di raziocinio.

Dal 2007 l’Osservatorio Nazionale Stalking ha istituito il Centro Presunti Autori il cui obiettivo è quello di recuperare gli stalker con percorsi di psicoterapia mirati ad una presa di coscienza del problema e all’elaborazione di dolorosi vissuti personali non superati con un supporto specializzato coordinato da esperti. Tutto gratuito, naturalmente. I persecutori risocializzati, ad oggi, sono 120: il 40% ha raggiunto un completo contenimento degli atti persecutori, nel 25% dei casi si è verificata una significativa diminuzione dell’attività vessatoria, della recidiva e la prevenzione degli agiti più gravi. Se la legge venisse integrata con strumenti preventivi come questo, l’incidenza dello stalking diminuirebbe drasticamente, in quanto spesso lo stalker è recidivo e “impermeabile” alle denunce (uno stalker su tre continua a perseguitare la vittima anche dopo la denuncia, talvolta perfino dopo la condanna, spesso con un’intensità e ferocia maggiori che nel periodo precedente).

Per questi motivi è importante formare adeguatamente le forze dell’ordine, in modo tale che possano trattare i casi di stalking con tutte le accortezze del caso, segnalando alle vittime e ai persecutori i Centri Specializzati di supporto e recupero psicologico. Non bisogna dimenticare che lo stalking è un fenomeno psicologicamente devastante: il 70% delle vittime presenta esiti psico-relazionali gravi a seguito dell’esperienza persecutoria, il 20% soffre di disturbo post-traumatico da stress e il 10% tenta addirittura il suicidio.

Ad introdurre in convegno i rappresentati delle istituzioni: Direttore Scuola Allievi Agenti (1° Dirigente della Polizia di Stato Dott. Bruno DI RIENZO), Prefetto della Provincia di Alessandria (Dott. Francesco Paolo CASTALDO), Presidente della Provincia di Alessandria (Dott. Paolo FILIPPI), Sindaco di Alessandria (Piercarlo FABBIO), Questore di Alessandria (Filippo DISPENZA), Direttore Generale ASL Alessandria (Dott. Mario PASINO), Direttore Cissaca di Alessandria (D.ssa Laura MUSSANO), Presidente Ordine degli Avvocati di Alessandria (Avvocato Giovanni BOERI), Presidente Camera Penale di Alessandria (Avvocato Giulia BOCCASSI), Ordine Psicologi Alessandria (Dottoressa Emanuela SERAFINO)

e – a seguire – gli esperti del settore (psicologi e avvocati): dott. Massimo Lattanzi (lo stalking: il lato oscuro delle relazioni interpersonali, dott.sa Francesca Rombolà (le misure cautelari nei procedimenti per atti persecutori), dott. Giorgio d’Allio (Lo stalking: dimensioni psicopatologiche e psichiatrico-forensi), avv. Giuseppe Lanzavecchia (La difesa dell’indaato: imputato accusato del reato di cui del’art. 612-bis), dott. Alessandro Perugini (stalking: sensibilizzazione, prevenzione e contrasto), d.ssa Cinzia Spriano (stalking: il ruolo del servizio sociale e l’esperienza territoriale del cissaca).

Al termine del convegno verrà rilasciato, dopo verifica, l’ECD per medici, psicologi e infermieri.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio stampa al numero 338.8838486 o inviare una mail a osservatorionazionale@gmail.com o telefonare al numero nazionale: 0644246573.

Inoltre si invita a consultare i siti internet – – o inviare una mail a info@stalking.it .

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy