• Google+
  • Commenta
17 dicembre 2011

Un record di presenze alla V edizione di Orange Flowers Fashion

Sposissima 2011 premia l’Ipsia Marconi di Vallo e l’Ips di Moliterno. Il premio della critica giornalistica va agli abiti “riciclati” dell’ISIS Caracciolo di Napoli.
Al concorso interregionale “Moda Sposa”, in programma alle Fiere di Vallo il 10 dicembre 2011, ben 13 istituti scolastici ad indirizzo moda provenienti dalla Campania e dalla Basilicata hanno risposto all’invito dell’ente fieristico di Vallo. Il concorso, inoltre, è stato patrocinato dal Ministero dell’Istruzione e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania.Ecco le scuole in gara: l’ISIS A. Righi di Santa Maria Capua Vetere; l’ISIS Caracciolo di Napoli; l’IP Isabella d’Este di Napoli; il Liceo Grandi di Sorrento; l’IPSIA Pitagora di Policoro; l’Istiuto C. Mennella di Iscia Ponte; l’IPIA Bosco di Alife; l’IPIA Amatucci di Avellino; l’IPSIA Marconi di Vallo della Lucania; l’IPIA Palmentieri di Benevento; l’IPS di Moliterno.

Una marea di giovani con al seguito compagni, parenti ed amici, hanno invaso la sala eventi delle Fiere di Vallo. Le giovani protagoniste della moda, hanno sfilato in passerella con destrezza, disinvoltura, spirito competitivo ed anche con un pizzico di eleganza.

Qualcuna ha saputo interpretare il ruolo di prima donna, qualcun’altra ha messo in campo eccentricità e scaltrezza e, a volte, anche classe. Ma i pochi ragazzi che hanno sfilato in passerella al fianco delle ragazze sono stati sicuramente all’altezza delle loro compagne e, in alcuni casi, anche più “attori” e protagonisti. Si è potuto ammirare, negli abiti confezionati ed indossati dalle modelle, anche tanto colore, capacità di abbinamento, ritmo nelle forme, scelta dei particolari, originalità e, in qualche caso, un pizzico di eleganza d’altri tempi.

L’Ipsia Marconi di Vallo della Lucania (Sa) per la sezione “moda Sposa”e l’Ips di Moliterno (Pz) per la sezione “Alta Cerimonia” si sono aggiudicati i gradi più alti del podio nella V edizione “Orange flowers fashion”. I primi hanno saputo ben intrecciare il bianco col nero e creare degli abiti molto eleganti dalla linea avvolgente e con tanta originalità. Il bianco e non solo degli abiti da sposa ispirati al mondo del circo ed impreziositi da tulle, merletti e piume di struzzo, presentati dall’altra scuola vincitrice, ha avuto la meglio sulle altre.

Il premio speciale della critica, assegnato dai giornalisti in giuria, è andato all’Isis Caracciolo di Napoli che ha presentato abiti realizzati con materiali riciclati. Certo, non facili da indossare ma davvero originali nei particolari, nello stile, nella scelta dei materiali tutti riciclati, molto eccentrici nel design.

Era sottile l’invito a riflettere e il messaggio lanciato dal studenti e professori sul particolare momento che sta vivendo la regione Campania sul fronte dell’emergenza rifiuti. In ogni caso il futuro mondo della moda ha fatto riscontrare eleganza, creatività, sana competizione e “classe” in tutti i modelli presentati.

Sono state inoltre assegnate borse di studio dell’Accademia della Moda di Napoli per un totale di 9 mila euro, che sono andate ad Alessandra Morinelli, dell’istituto Marconi di Vallo della Lucania, Nadia Gallucci di Moliterno, Marianna Valinotti per l’istituto Caracciolo e Deborah Donadio dell’Isi di Policoro.

Assegnate inoltre altre due Borse di Studio ad alunne dell’ Istituto Professionale Isabella D’Este di Napoli e all’Ipia Amatucci di Avellino.
Mai come in questo caso, la scuola “di mostra” ha fatto in pieno il suo dovere di ricerca, produzione, raccordo e comunicazione con il mondo produttivo e reale in cui i giovani creativi dovranno confrontarsi in futuro.
Gina Chiacchiaro

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy