• Google+
  • Commenta
29 gennaio 2012

SELTON e HONEYBIRD & THE BIRDIES ospiti di THAT’S ALL FOLKS!

MERCOLEDI’ 01 FEBBRAIO

Fandango
presenta
THAT’S ALL FOLKS!

ospiti
SELTON
HONEYBIRD & THE BIRDIES

special guest
JOHNNY PALOMBA

dj set
JOLKIPALKI

porte/botteghino
20:30
concerti
21:30

ingresso
8 euro

@ CIRCOLO DEGLI ARTISTI
Via Casilina Vecchia 42 – Roma
06 70305684; info@circoloartisti.it

Tornano le dirette Fandango Web Radio dal Circolo degli Artisti. Sylvie Lewis, Valerio Mirabella e il loro Folk Radio Show. Ogni Mercoledì dal main stage del Circolo degli Artisti. Nasce un paio d’anno fa come programma radiofonico targato Fandango. Radio sulla rete, racconti, improvvisazioni, interviste. E musica folk che scorre a fiumi. Oggi That’s all Folks! incontra il Circolo degli Artisti, e si propone come laboratorio di sperimentazione, confronto e crescita artistica e professionale. Le arti chiacchierano. E anche la radio ha la sua, da dire, sempre. Da far ascoltare. Si tratta di immergersi nell’atmosfera del radio show, conoscerne i protagonisti e gli strumenti, adocchiarne missaggi, trucchetti e quant’altro. Andare a guardare la radio.

Chi sono

Folksinger indipendente, lei. Due dischi all’attivo pubblicati con Cheap Lullaby Records (Joan As Police Woman, Teitur). British di nascita, ma italiana d’adozione, anche se al momento Mario Tronco e l’Orchestra di Piazza Vittorio se la scarrozzano un po’ in giro per l’Europa con il tour del loro -molto speciale- “Flauto Magico” mozartiano. Lui, siciliano, musicofilo, studioso di cultura afroamericana ed esploratore radiofonico.

That’s all Folks! ama la musica dal vivo ed ogni suo appuntamento si conclude con un live della Lewis, ma non solo. Non solo, perché al Circolo degli Artisti i generi e le creatività si vogliono incontrare e scompigliare, e così ci sarà spazio per interviste, sperimentazioni, storie, special guests, e, soprattutto, tanta tanta musica live. Musica folk. Sempre che sappiamo già cosa sia, la musica folk.

Perché anche il jazz, la world, o il rock ‘n roll….that’s all folk(s)! E perché “All music is folk music. I ain’t never heard a horse sing a song!..” Questo lo diceva Luis Armstrong e Sylvie Lewis & Valerio Mirabella lo sottoscrivono in pieno. Ogni mercoledì, alle 19.30, direttamente dal palco della main room del Circolo degli Artisti.

Ospiti della prima serata:

SELTON

Pubblicato a novembre 2010 e accompagnato da 60 date in tutta Italia, anche il secondo omonimo album dei SELTON ha lasciato il segno tra i media e il pubblico, così come il loro folgorante debutto del 2008 con il quale i quattro brasiliani di Porto Alegre si sono fatti conoscere dal grande pubblico: una rassegna stampa degna di artisti da alta classifica, più di 200 radio che hanno trasmesso i loro brani, due brillanti videoclip (in esclusiva su Rolling Stone Magazine.it e XL), l’appuntamento mensile della “SeltonTV” in esclusiva sul sito di XL (imperdibile!!) e tanto calore ed entusiasmo in concerti ogni volta incredibilmente intensi.
Un gruppo beat che sbarca in prima serata nel varietà del sabato sera, pronto a provare gli ingranaggi del pop italiano e ad affrontarne la metrica linguistica. Una cartolina in elegante bianco e nero, proveniente magari dagli anni sessanta del boom economico.
Dopo aver fatto la cosiddetta gavetta a Barcellona, ed essere stati scoperti da Fabio Volo (che li scelse come band di studio del suo “Italo Spagnolo” su MTV), si aprì per questi quattro ragazzi la prospettiva di trovare nuovi stimoli. Sbarcati in Italia per scommessa, e senza timori reverenziali nell’affrontare il repertorio musicale italiano con la spregiudicatezza dei loro anni e con indiscutibile talento musicale, arrivò il folgorante debutto discografico di BANANA A MILANESA (edito da Barlumen Records, alla cui registrazione parteciparono Enzo Jannacci e Cochi e Renato, quasi a consacrarli come propri cosmopoliti eredi) e oltre 200 concerti, diventando un piccolo fenomeno di culto e partecipando così ai più noti show radiofonici e televisivi delle reti nazionali (RAI, MEDIASET, LA7, MTV) e riempiendo le pagine di riviste e quotidiani.
Ora i nostri si concedono il salto, in lungo. Registrato da Tommaso Colliva (il quinto uomo dei Calibro 35, nonché produttore di fama internazionale che ha curato dischi per Franz Ferdinand e Muse, tra gli altri) e Massimo Martellotta (chitarrista di Calibro 35), il nuovo disco è la logica evoluzione di un gruppo che ha compiuto la metamorfosi ultima, abbracciando infine l’italiano come lingua madre. Uno dei nostri migliori cantautori – Dente – li ha assistiti nell’adattamento dei testi in italiano (concepiti nell’idioma originale portoghese), dando così un impatto superlativo agli incastri vocali che hanno fatto ad oggi la fortuna della band. Ci sono i colori del sixties sound, la coralità tipica della west coast americana e le ovvie reminiscenze samba e tropicaliste nella musica dei Selton.
E’ una musica affascinante nella sua leggerezza, sofisticata nella scrittura, puntuale nel mettere in circolo le più disparate influenze. E’ un’estate perenne, sottile, che si sprigiona nelle performance coinvolgenti e divertenti della band. Chi li ha visti sul palco di certo non li dimentica.

HONEYBIRD & THE BIRDIES

honeybird & the birdies è un trio attivo nella scena italiana dal 2007. Tre personaggi, eccentrici come uccellini e dolci come il miele, che nascono in posti diversi e con, alle spalle, background diversi: honeybird (Los Angeles, charango/chitarra/voce), p-birdie (Catania, batteria/percussioni/voce) e walkietalkiebird (Torino/Roma, basso/balli-di-gruppo).
honeybird & the birdies fanno convivere l’energia della world music, le dolci armonie del folk e l’entusiasmo dell’indie-rock in un sound eclettico ed innovativo.
Fondatrice del trio “honeybird & the birdies”, honeybird suona il charango (uno strumento tradizionale delle Ande) e scrive canzoni che paiono germogliare dalle sue soniche avventure intorno al mondo. honeybird è originaria di Los Angeles e dal 2000 vive a Roma.
p-birdie è nata in Sicilia e si è trasferita a Roma nel 2006 per studiare musica. Il suo primo approccio con la musica è stato attraverso il flauto; la chiamavano “pifferaio magico” per il suo ritmo incantato.
walkietalkiebird è un bassista con anni di esperienza alle spalle. E’ anche DJ con i suoi balkan beats con il nome jolkipalki. E’ uno che gli piace sperimentare con i colori e suoni ed è strafelice di ballare e suonare in giro per Europa.
Vincitori: Italiawave Lazio 2011 Ypsigrock Avanti il Prossimo 2011 Mai Dire Mei 2010

“E’ un trio, ma suona come una piccola orchestra che approccia infiniti generi musicali senza rientrare in nessuno… L’album sembra infinito, tante sono le suggestioni evocate… possiamo solo immaginare i loro concerti come dei grandiosi baccanali.”- Dicembre 2010 Outune

Che si divertano tantissimo quando suonano, e che siano tre ottimi musicisti, sono due cose che non si possono assolutamente mettere in discussione. Tutto il disco scorre come un’enorme e colorata festa sgangherata in cui si spaccano pinatas e si beve e si ride parecchio.
Novembre 2010 – Xl repubblica (7,5)

“Non aprite la gabbia. Non fateli uscire. Il loro è un manicomio musicale dorato…”
Xl (7,5) – Dicembre 2010

http://www.seltonmusic.com
http://www.myspace.com/seltonselton
http://www.honeybird.net/
http://www.myspace.com/honeybirdhoneybird
http://www.facebook.com/thatsallfolksradio
http://www.fandangowebradio.it/
http://www.circoloartisti.it
http://www.facebook.com/circolodegliartisti

Google+
© Riproduzione Riservata