• Google+
  • Commenta
23 gennaio 2012

Voci della SHOAH: database online

Nell’ambito delle iniziative per la giornata della memoria promosse dal Comune di Venezia, si terrà martedì 24 gennaio 2012 alle ore 9,00 presso l’Auditorium Santa Margherita a Venezia, un convegno di notevole importanza per la storia della Shoah a Venezia, dal titolo Voci dalla Shoah, promosso dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati, dalla Soprintendenza Archivistica per il Veneto, dal Museo Ebraico di Venezia e dalla Pierreci Codess Coopcultura.
Verrà in questa occasione proposta al pubblico, dopo l’unica presentazione svoltasi a Roma il 26 settembre 2011, la raccolta delle testimonianze dei sopravvissuti alla Shoah consultabile on line all’indirizzo (http://www.shoah.acs.beniculturali.it/).
Si tratta della più grande quantità esistente di interviste audiovisive (circa 52.000, raccolte in 70 paesi e in 37 lingue diverse) la cui messa in rete in lingua italiana è stata possibile grazie alla collaborazione della Direzione Generale per gli Archivi (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) con la Survivors of the Shoah Visual History Foundation di Los Angeles (ora University of Southern California Shoah Foundation Institute)., l’istituzione culturale creata da Steven Spielberg. Le interviste riguardano i sopravvissuti ai campi di concentramento e sterminio, i testimoni della persecuzione fascista e nazista contro gli ebrei, gli omosessuali, i sinti e rom e le vittime di esperimenti eugenetici, a partire dal 1933 e fino al termine della seconda guerra mondiale. L’archivio Centrale dello Stato conserva la collezione completa delle 433 interviste in italiano, consultabili on line previa registrazione. Le interviste che riguardano vittime della Shoah a Venezia sono 36 e almeno una decina riguardano il Veneto.
L’evento “Le voci della Shoah” ha inoltre la finalità didattica di far conoscere agli studenti aspetti sconosciuti della Shoah utilizzando strumenti di ultima generazione. La conoscenza delle fonti orali permette, infatti, una conoscenza della storia immediata e diretta.
Nella seconda parte della giornata saranno esaminati gli aspetti più strettamente storico-archivistici relativi all’ordinamento dell’archivio della Comunità Israelitica di Venezia e del suo inserimento nel Sistema Informativo Unificato delle Soprintendenze Archivistiche. Il SIUSA, strumento che consente di reperire on line le informazioni utili a effettuare ricerche o studi riguardo la documentazione conservata negli archivi di enti pubblici o privati è il frutto della volontà dell’Amministrazione Archivistica di rendere fruibile l’immenso patrimonio documentario conservato negli archivi italiani.
Dopo i saluti istituzionali di Carlo Carraro Rettore dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Ugo Soragni Direttore Regionale della Direzione Regionale per i Beni Culturali e del Paesaggio del Veneto, Erilde Terenzoni Soprintendente Archivistico per il Veneto, Amos Luzzatto Presidente della Comunità Ebraica di Venezia, interverranno Riccardo Calimani, Micaela Procaccia, Doris Felsen Escojido, Michela Zanon, Eurigio Tonetti, Maria Volpato, Gadi Luzzatto Voghera, Giuliano Pisani, Giorgio Busetto. La giornata è aperta al pubblico, seppur rivolta preferenzialmente a studenti, studiosi, e archivisti.
PROGRAMMA
Ore 9,00 Saluto istituzionale
Carlo Carraro, Rettore Università Ca’ Foscari Venezia
Ugo Soragni, Direttore Regionale Ministero per i Beni Culturali
Erilde Terenzoni, Soprintendente Archivistico per il Veneto
Amos Luzzatto, Presidente Comunità Ebraica di Venezia
Ore 9,30 I sessione
modera Erilde Terenzoni, Soprintendente Archivistico per il Veneto
Riccardo Calimani, Storico e Presidente Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah
Gli ebrei a Venezia
Micaela Procaccia, Soprintendente Archivistico per il Piemonte e la Valle D’Aosta
Presentazione del sito : “Ti racconto la storia: voci dalla shoah” www.shoah.acs.beniculturali.it

Doris Felsen Escojido, Referente per l’Italia dello USC Shoah Foundation Institute for Visual History and Education.
Il portale dello Shoah Foundation Institute: l’uso delle testimonianze nella didattica.

Michela Zanon, Responsabile Museo Ebraico di Venezia
La didattica sulla Shoah al Museo Ebraico di Venezia: esperienze di laboratorio didattico mediante l’utilizzo di archivio digitalizzato.

Pausa ore 13.00

Ore 14.30 II sessione LE FONTI DOCUMENTARIE DEL VENETO
modera Giovanni Vian, Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati, Università Ca’ Foscari Venezia
Eurigio Tonetti, Direzione Regionale Beni Culturali e Paesaggistici del Veneto
L’archivio storico della Comunità Ebraica di Venezia. Un lontano riordino.

Maria Volpato, Soprintendenza Archivistica per il Veneto
L’immissione nel Sistema Informatizzato Unificato delle Soprintendenze Archivistiche (SIUSA) dell’inventario della Comunità Israelitica di Venezia.

(Legge n. 175 del 17 agosto 2005)

Gadi Luzzatto Voghera, Direttore Biblioteca Archivio Renato Maestro
Per una ricostruzione storica dei movimenti di nuclei ebraici dall’istituzione del ghetto (1516) ad oggi.
Articolazione e sviluppo del progetto di ricerca sulle fonti d’archivio.

Giuliano Pisani, Vice Presidente Giardino dei Giusti del Mondo Padova
Documenti sull’introduzione delle leggi razziali a Padova. Le fonti documentarie dall’Archivio di Stato di Padova e dal Liceo ginnasio Tito Livio.
Giorgio Busetto, Direttore Fondazione Levi
Archivi privati per la storia degli Ebrei a Venezia.
Ore 17,30 Conclusione lavori

Google+
© Riproduzione Riservata