• Google+
  • Commenta
24 febbraio 2012

Andrej Pejic: resuscita il mito dell’androgino

Platone rimarrebbe esterrefatto alla vista di un essere tanto perfetto quanto particolare, anche se fu il filosofo stesso ad annunciare l’esistenza di un terzo genere nel quale sussistevano (allo stesso tempo e nello stesso corpo) sia una natura maschile, sia una natura femminile.

Nel Simposio Platone,  per bocca di Aristofane, narra di un individuo non figlio della Terra come si suol dire delle donne, né figlio del Sole come gli uomini, bensì figlio della Luna; nella quale coesistono gli aspetti esteriori di entrambi i sessi. Il mito prosegue narrando dell’arroganza degli androgeni; motivo per il quale Zeus separò ognuna delle creature in due soli generi perfettamente distinti (o maschio o femmina).

Si direbbe però, guardando il modello Andrej Pejic, che a qualcuno sia stato riservato l’onore di ridar vita ad  un mito che immancabilmente affascina e vanta una grande singolarità poetica ma allo stesso tempo rende scettici. La vita quotidiana infatti, ci tiene lontani da bellezze così singolari e quasi avvolte da un misterioso velo di inspiegabilità; figlio adottivo o meno della Luna, Andrej Pejic è il discusso modello del momento.

Australiano di adozione, nasce in Bosnia Erzegovina da padre croato e madre serba e già prima del diciassettesimo compleanno viene notato per la sua unicità. Ciò che stupisce è la perfetta armonia con la quale si manifestano dualmente in lui caratteristiche femminili e maschili.

Non hanno certamente opposto resistenza all’incredibile mescolanza di generi del ragazzo, stilisti del calibro di Marc Jacobs per il quale Pejic ha sfilato in abiti maschili e Jean Paul Gaultier. È proprio con quest’ultimo grande della moda che il modello ha impressionato le passerelle sfilando con successo con abiti non solo maschili ma anche femminili; addirittura si è mostrato (durante una sfilata) ostentando un abito da sposa.

La reversibilità di Pejic è senza dubbio il suo punto forte, non mentono infatti , particolari come i lunghi capelli biondi, gli zigomi pronunciati, le labbra corposamente definite, uno sguardo magnetico e una silhouette da far invidia a molte. Le glorie del ragazzo però non sono finite qui in quanto, i magazzini olandesi Hema hanno voluto che fosse proprio il modello ad indossare e quindi a pubblicizzare un reggiseno push-up.

Per la rivista di moda Vogue, Andrej Pejic è “il futuro della moda contemporanea” ; effettivamente il modello è desiderio indiscusso di molti stilisti di fama mondiale ed è per questo che si è reso protagonista dell’intera stagione scorsa di moda. Nel mese di settembre si è piazzato al diciottesimo posto tra i cinquanta migliori modelli maschili di models.com e la rivista FHM (For Him Magazine ) l’ ha posizionato tra le cento donne più sexy al mondo; fatto questo che ha aperto numerose discussioni in quanto il testo che appariva sulla rivista, possedeva uno spiccato e spiacevole senso dell’umorismo alquanto beffardo.

Ciò testimonia la passata (e purtroppo ) odierna difficoltà nell’accettare qualcuno che falsi le righe. Quello che la natura crea e ci rende complicato da ghettizzare in precise definizioni (non rientrando nella schematicità cui l’essere umano è abituato) diviene conseguentemente oggetto di beffa. L’uomo schernisce ciò che non gli è dato comprendere (forse per difesa verso qualcosa a cui difficilmente riesce a dare un nome ) ma che dovrebbe semplicemente accettare per la sua rarità.

 

Google+
© Riproduzione Riservata