• Google+
  • Commenta
17 febbraio 2012

Caffè Letterario: un sogno che diventa realtà

Chi di noi non ha mai sognato di stare seduto in un tavolino, magari affianco alla finestra che affaccia alla città sorseggiando un bel bicchiere di caffè, vino, birra e spizzicare qualcosa accompagnato dalla lettura di un buon libro proprio in stile newyorkese?

Ad Avellino, finalmente si può.

Nonostante l’abbondante nevicata che ha colpito la verde cittadina campana, lo scorso 4 febbraio in via Brigata (nei pressi del comando provinciale dei Carabinieri) è stato inaugurato ufficialmente il “Caffè Letterario”. Un’idea che da tempo gironzolava tra i locali di Avellino, qualcuno aveva già messo libri e giornali accanto ai divanetti nei loro locali ma pochi erano quelli che realmente prendevano quei libri in mano e li leggevano forse per vergogna forse perché non trovavano interessanti  quei pochi libri presenti. Ed è proprio per questo motivo che  Filippo Fasulo, Claudio Renna e Patrizia Di Genua  hanno sfruttato quest’occasione e hanno deciso di aprire un locale in cui lettura e degustazione si intrecciano perfettamente.

In questo modo il lettore troverà nel Caffè non solo libri, ma potrà prendere parte all’organizzazione di momenti socio-culturali di vario genere come mostre, esposizioni, corsi alla portata di tutti, proiezioni di film, presentazioni di iniziative e associazioni, e anche momenti di stampo più leggero e ludico oltre a  serate con musica dal vivo.

Ma non finisce qui, anche gli artisti locali avranno un loro spazio esponendo in modo completamente gratuito le loro opere gratuitamente le loro opere, i clienti avranno a disposizione, ogni mattina, una colazione “Caffè letterario” di stampo alberghiero con succhi, marmellate, cereali, biscotti, cornetti, torte e yogurt. Inoltre si potrà scegliere tra una vasta gamma di the in foglie ad infusione che sarà servita con biscotti rigorosamente artigianali, così come tutto l’angolo dei dolci.

 

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata