• Google+
  • Commenta
7 marzo 2012

La giornata UniStem dedicata alle scuole

Venerdì 9 marzo – Aula magna, facoltà di Agraria (dalle ore 9) – Centro Universitario Sportivo (dalle ore 14:30)

In programma proiezioni, testimonianze, laboratori interattivi e attività sportive.

Tra gli ospiti anche il campione di scherma Paolo Pizzo

 

Dai laboratori sulla fisica del karate e sulla misurazione dell’acido lattico al gioco interattivo sul calcolo delle cellule staminali, dai calci di rigore alla corsa ai sacchi, dalle testimonianze dei ricercatori al racconto dell’impegno di uno sportivo di successo come Paolo Pizzo. La giornata nazionale UniStem 2012 sarà un’occasione per l’apprendimento e il confronto nell’ambito della ricerca sulle cellule staminali e perché no, per scoprire una vocazione per la scienza.

Venerdì prossimo (9 marzo) prende il via “Il lungo ed affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali” dedicato agli alunni delle scuole superiori. Circa 9.000 studenti saranno coinvolti simultaneamente in 20 atenei di tutte le regioni d’Italia nell’evento promosso dal Centro di ricerca sulle Cellule Staminali dell’Università di Milano. Novità dell’edizione quest’anno alla quale ha aderito anche l’Università di Catania – l’iniziativa è stata lanciata nel 2009, ma mai a livello nazionale – sarà l’inedito connubio fra la divulgazione sulle cellule staminali e lo sport.

L’edizione catanese – coordinata da un Comitato scientifico composto da docenti dell’ateneo e curata dal Centro Orientamento e Formazione – si svolgerà tra l’aula magna della facoltà di Agraria e il Centro Universitario Sportivo di via Santa Sofia. La sessione mattutina, coordinata dai docenti Daniele Condorelli e Bianca Maria Lombardo, prenderà il via alle 9 ad Agraria (via Santa Sofia, 98), alla presenza del rettore dell’Università di Catania Antonino Recca e con la lettura di un messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano; seguirà il saluto dei padroni di casa, il preside della facoltà di Agraria Agatino Russo e del presidente del Cus Luca Di Mauro.

Dopo la proiezione del video “A stem cell story”, il prof. Vincenzo Perciavalle, ordinario di Fisiologia e presidente del Cof, parlerà di “Cellule staminali: stato dell’arte”, il prof. Daniele Condorelli spiegherà “Come siamo arrivati a parlare di cellule staminali?”. Per entrare nei meccanismi della scoperta scientifica, le esperienze dirette saranno al centro della giornata con il gioco interattivo sul calcolo delle cellule staminali, la proiezione del video “Il Calcolo” di Luca Bonfanti e la testimonianza dello sportivo Paolo Pizzo, medaglia d’oro nella spada ai Mondiali di Scherma, ottenuta proprio nella sua città lo scorso anno.

Dopo la pausa, al centro dell’attenzione ci sarà il lavoro quotidiano dello scienziato, la parola passerà infatti ai ricercatori catanesi: Annalisa Quattrocchi, dottoranda di ricerca internazionale in Biomedicina Traslazionale alla Scuola Superiore di Catania; Giuseppina Bracchitta, dottore di ricerca in Scienze Biochimiche e Biomolecolari; Alessandra Romano, dottore di ricerca in Cellule staminali e specializzanda in Ematologia e Maria Antonietta Buccheri, dottore di ricerca in Farmacologia Preclinica e Clinica, presidente della “Marie Curie Fellows Association”. In collegamento video “cervelli” eccellenti impegnati all’estero: Andrea Giuffrida, Associate Professor of Pharmacology (University of Texas Health Science Center at San Antonio); Manlio Vinciguerra, Lecturer (Birkbeck College, London, UK, Head of Fatty Liver Disease Unit, Institute of Hepatology, Foundation for Liver Research, London, UK); Simonetta Sipione, Assistant Professor of Pharmacology (University of Alberta Edmonton, Canada).

La sessione pomeridiana si sposterà poi al Cus, dove gli studenti potranno pranzare alla mensa universitaria, ospiti dell’Ente regionale per il diritto allo studio di Catania. Dalle 14,30, gli alunni potranno sperimentare i benefici dell’attività sportiva partecipando a mini tornei di calcio a 5 e pallavolo, ad attività di fitness (spinning, fitboxe, gag, uso della sala pesi) e ludiche come il tiro alla fune, la corsa con i sacchi, i calci di rigore. Dalle 15 sarà inoltre possibile partecipare al laboratorio interattivo di Fisica del karate (fino alle 17), all’aula didattica multimediale del Centro Biblioteche e Documentazione e partecipare al laboratorio di Bioinformatica (fino alle 16). Parallelamente, dalle 14.30 alle 17, nella sala convegni del Cus si svolgeranno alcune attività scientifiche in laboratorio sulla fecondazione del riccio di mare, sulle tecniche di colorazione dei preparati istologici, sulla misurazione dell’acido lattico e sull’elettrocardiografia dopo l’attività sportiva. La cerimonia conclusiva si svolgerà nel campo di calcio (stadio est) del Cus alle 17.

 

Google+
© Riproduzione Riservata