• Google+
  • Commenta
10 marzo 2012

Spuntini: spesso si trascurano ma sono importanti!

Nell’ambito di un corretto approccio ad un sano stile alimentare, uno degli errori che si può commettere è quello di concentrare particolare attenzione su colazione, pranzo e cena, trascurando così gli spuntini.

Colazione e Spuntino

Colazione e Spuntino

Questi ultimi, intesi come piccoli pasti di metà mattinata e metà pomeriggio, rappresentano invece dei momenti estremamente importanti per bilanciare l’apporto calorico nell’arco delle ventiquattro ore. Inoltre, fare lo spuntino consentirà di stabilizzare la glicemia evitando quindi di arrivare troppo affamati ai pasti principali (pranzo e cena).

In cosa potrebbero consistere ? Biscotti secchi, frutto di stagione, gallette di riso o mais, yogurt magro, ma quando vengono sostituiti con la famigerata pausa caffè, attenzione a non eccedere. Basti pensare che con soli due caffè (zuccherati) in più al giorno, ci si assicura circa 60 Kcal. Altro allarme rosso è quello che riguarda i distributori di merendine, snack vari e bevande, cui si ricorre proprio nei momenti della giornata durante i quali l’appetito sembra essere meno controllabile.

L’importante dunque è effettuare le proprie scelte con oculatezza, magari non facendo diventare un’abitudine il consumo di questi snack : siano essi dolci o salati, sono spesso accomunati dal fatto di essere molto calorici, di contenere grassi saturi idrogenati (nemici dichiarati della buona salute del cuore) ed aromi e conservanti spesso artificiali.

Gli snack salati possono tra l’altro determinare una eccessiva sete che, come nel caso della fame, dobbiamo imparare ad assecondare con naturalezza. Se decidiamo di sostituire l’acqua con un’altra bevanda, prestiamo attenzione all’etichetta, in quanto coloranti artificiali e grandi quantità di zuccheri e calorie, sono sempre in agguato. Nello specifico, una bibita in lattina può apportare ben 130 Kcal, senza neanche dissetarci e senza fornire al nostro organismo le vitamine e i sali minerali che possiamo ricavare da un succo di frutta o meglio da una spremuta fresca.

Anche un buon thè verde è particolarmente consigliato in virtù del suo apporto di antiossidanti benefici per la salute e non eccessivamente calorico, specie se non zuccherato. Infine un particolare di non poco conto: consumando 5 pasti al giorno (quindi anche gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio), contribuiremo a tenere sveglio il metabolismo.

Biologo – Nutrizionista

Google+
© Riproduzione Riservata