• Google+
  • Commenta
26 aprile 2012

A spasso per gli erasmus italiani

L’Italia è una delle mete preferite dagli studenti di tutta Europa, ma come stanno realmente questi ragazzi che vengono a fare un soggiorno studio nel nostro Bel Paese? Per scoprire le loro situazioni e magari sentire le opinioni dei diretti interessati, l’ESNI, Erasmus Student Network Italia ha organizzato l’Erasmus on the road.

Erasmus on the road è un tour itinerante che a bordo di una Fiat Qubo, si sposterà in 20 atenei della Penisola dal 7 aprile al 9 novembre per scoprire cosa va e non nelle esperienze degli studenti stranieri in Erasmus. In ogni ateneo che verrà “visitato” dalla Fiat Qubo, organizzerà una mostra fotografica che farà da testimonianza dell’incontro tra gli studenti ospitati e l’università ospitante, per promuovere anche il territorio italiano attraverso gli occhi degli studenti stranieri.

Le foto e le esperienze raccolte nelle 20 mostre dei 20 atenei visitati, verranno raccolte in una guida agli alloggi, alle strutture, alla vita universitaria e ai luoghi più interessanti, per ogni studente estero che voglia venire a fare un qualsiasi soggiorno studio in Italia.

Oltre a questo, è stata vagliata un’altra iniziativa, sempre durante questo viaggio, che consiste in due concorsi: uno fotografico e uno video. Al primo concorso possono partecipare solo giovani dai 18 ai 30 anni che sono in Italia ed è suddiviso in due categorie. “Uno sguardo sulla mia città Erasmus” rivolto a tutti gli studenti stranieri che sono in erasmus nella penisola che devono fotografare la città che li ospita “facendo trasparire lo spirito erasmus con sui è vissuta”. Il secondo invece, “uno sguardo alternativo sulla mia città”, è rivolto a tutti gli studenti italiani che devono scoprire e mettere in risalto luoghi, troppo spesso ignorati dalla maggior parte delle persone, perchè troppo impegnate nel loro stress quotidiano.

Vengono premiate le migliori tre foto di ogni concorso la sera prima della partenza dell’Erasmus on the road.

Il secondo concorso, quello inerente i video, è destinato invece a tutti i tesserati presso una delle sezioni di ESNI. “Conoscere come viene vissuto il periodo erasmus nel Belpaese dagli stessi giovani studenti stranieri: comunicare e far comunicare il senso di libertà, avventura ed entusiasmo che contraddistingue lo spirito erasmus”. Questo concorso dura maggiormente, rispetto a quello fotografico, fino al 15 maggio.

Un bella iniziativa che, negli ultimi anni ha incrementato l’arrivo di ragazzi stranieri in Italia e che aiuta a far conoscere all’estero aspetti positivi del nostro paese, che purtroppo vengono spesso oscurati da tutti gli altri negativi che sono ben noti invece.

Google+
© Riproduzione Riservata