• Google+
  • Commenta
6 aprile 2012

La Pasqua 2012 degli Italiani: più povera ma creativa e golosissima

Simbolo di rinascita vitale l’uovo risulta essere il protagonista delle festività pasquali. Risale al Medioevo l’usanza dell’uovo come dono; colorato e decorato veniva regalato ai membri della servitù.

Con il Cristianesimo divenne, poi,  il simbolo della rinascita dell’uomo in Cristo.

Ai giorni nostri, un po’ come il pandoro a Natale o la calzetta della Befana, è diventato un prodotto commerciale e il più diffuso e quello di cioccolato.

Di uova decorate e dipinte a mano, sulla tavola pasquale, molti di noi non ne ricorderanno. Difatti questa bella tradizione sembra aver perso consensi, mentre nei supermercati fanno bella vista di se’ innumerevoli uova di cioccolato coperte dai più colorati rivestimenti. Destinati soprattutto ai più piccoli, la maggior parte delle uova ha come tema e come sorpresa-regalo i personaggi dei cartoon più seguiti del momento.

Ma a differenza degli scorsi anni questa Pasqua 2012 sembra destinata ed essere una Pasqua differente che, adattandosi alle condizioni economiche odierne, si reinventa facendo un passo in dietro verso la tradizione.

La crisi economica, infatti, colpisce anche le golosissime uova di cioccolato che costano il 22 % in più dello scorso anno, seguite dalla colomba che aumenta dell’ 11,9%, secondo Casper. Ma i dolci pasquali non sono i soli a salire di prezzo, aumenta anche il costo dell’abbacchio, dei carciofi, delle verdure e dei prodotti da forno confezionati.

E se le feste per noi Italiani sono “Sacrosante” da qualche parte si deve pur risparmiare. Così, allora, si diminuiscono le dosi e si abbandonano le comode e veloci uova di cioccolato, a favore dei dolci della nostra tradizione culinaria.

Con un po’ di olio di gomito in più, ecco che faranno capolino sulle tavole degli Italiani squisitezze come la pastiera napoletana o le titole del Friuli Venezia Giulia,  piccole e simpatiche treccine dolci che avvolgono un uovo colorato di rosso, oppure la pagnotta dolce calabrese, detta cuzzupa o ancora la pigna del sud Lazio

Ma se la maggioranza del popolo è sacrificata al risparmio, ci sarà certamente una parte di esso  che invece potrà concedersi qualche sfizio o, addirittura, qualche sfizioso lusso. Tra una pastiera ed una colomba si può impreziosire la tavola  con “Dolcezze griffate”, come quelle lanciate da Armani e Cavalli.

Armani propone deliziosi cioccolatini, in varianti differenti di cioccolato pregiato, prodotti da un’azienda artigianale piemontese specializzata in creazioni al cacao. Le scatole sono ricoperte da una carta blu cobalto lavorata a rilievo, completata da un nastro azzurro e chiuse con un ciondolo in metallo smaltato a forma di piccola colomba.

Cavalli, invece, in collaborazione con i pasticcieri del caffè Giacosa di Firenze, opta per uova zebrate  Le sfumature cromatiche del cioccolato fondente, del cioccolato al latte e del cioccolato bianco ricreano il manto della zebra o della giraffa. All’interno una fashion sorpresa.

Se gli Italiani riscoprono il rito della preparazione domestica delle specialità alimentari della Pasqua e i sapori della tradizione o si lasciano tentare dal lusso del cioccolato pregiato e firmato, la cosa certa è  che per tutti la Pasqua sarà golosissima.

 

 

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy