• Google+
  • Commenta
13 aprile 2012

La vera Springfield? in Oregon, parola di Matt Groening

 Per anni l’esatta ubicazione della cittadina di Springfield, dove sono ambientate le vicende de I Simpson -la celebre famiglia americana partorita dalla matita di Matt Groening,  è stata avvolta nel mistero. Oggi in un’intervista allo Smithsonianmag.com il disegnatore di Homer e Marge svela le sue reali coordinate geografiche.

GEOGRAFIA DI UN MITO A COLORI. La ridente cittadina di Springfield, così come disegnata da Matt Groening, venne storicamente fondata dai Pionieri verso la fine del ‘700, il cui capo si chiamava  Jebediah Springfield, da cui appunto il nome della città. Morfologicamente situata nei pressi dell’Oceano, attorniata da colline e vallate, Springfield è attraversata da un fiume e dominata da una imponente centrale nucleare. Nel suo tessuto immaginario urbanistico, vi sono molti luoghi  tipici di una città media americana: oltre alla centrale atomica, vi troviamo la Scuola Elementare, il Penitenziario, lo stabilimento della Duff Beer, il Jetmarket– il supermercato di generi alimentari e non solo gestito da un indiano, tale Apu, e il Krusty Burger, il fast food del clown più amato dai bambini di Springfield compreso Bart Simpson. Per questo motivo principale Springfield,contenendo tutti gli edifici che  normalmente si trovano solo nelle grandi metropoli (come l’aeroporto internazionale o gli studi televisivi) , rappresenta la città tipo statunitense, munita di tutte le sue caratteristiche possibili.

QUANTE SPRINGFIELD NEGLI USA? Negli Statti Uniti esistono ben 71 Springfield in 36 Stati diversi. Proprio il numero elevato di città toponomasticamente gemelle ha ispirato senz’altro l’adozione di questa denominazione geografica, al fine di stimolare nel pubblico medio americano un processo di identificazione nei personaggi della serie animata ili più diretto possibile. Fatto sta che per 23 anni gli autori della sitcom animata sono rimasti  piuttosto nel vago o, se vogliamo, piuttosto restii nel concedere agli spettatori chiare indicazioni sulla sua ubicazione geografica. Anzi, spesso gli indizi disseminati qua e là nelle puntate della seria sono  il più delle volte contraddittori tra loro, seppur spassosi. Ad esempio in un episodio dell’undicesima stagione, i Simpson sono descritti come una famiglia del Kentucky; mentre in un altro episodio, all’interno della decima stagione, Springfield viene nominata come la città più decadente del Missouri. Nel film del 2007 invece vediamo come Ned Flanders che ammirando il panorama attorno a Springfield insieme a Bart, afferma che la città è situata vicino agli stati dell’Ohio, del Nevada Maine e Kentucky: ma mentre i primi due sono effettivamente tra loro confinanti, Nevada e Maine sono collocati in tutt’altra direzione.

Approfittando quindi  della presenza di molte città chiamate Springfield, la Fox e il quotidiano USAToday hanno bandito  nell’estate del 2007 una votazione in cui si chiedeva di scegliere quale fra le tante Springfield  d’America fosse la più plausibile all’ambientazione della serie. Il concorso si concluse con la vittoria della Springfield del Vermont, che ha quindi ospitato la prima mondiale de I Simpson – Il film.

LA RIVELAZIONE DI MATT GROENING. Nell’intervista rilasciata a Claudia De La Roca e comparsa sul numero di aprile on line dello Smithsonianmag.com,  Matt Groening ha dichiarato che Springfield ha molto in comune con Portland città situata nell’Oregon in cui è cresciuto, mentre il nome Springfield sarebbe stato scelto appunto perché molto comune, dato che appare in decine di città di oltre trenta Stati.  Il meccanismo di identificazione con Springfield scattò nello stesso Groeningbambino come racconta nell’intervista:  “l‘unico motivo è che quando ero bambino lo show televisivo “Father Knows Best” ha avuto luogo nella città di Springfield, e sono rimasto basito perché ho immaginato che fosse la città accanto a Portland, la mia città. Quando sono cresciuto, ho capito che era solo un nome fittizio.”

E la chiave del successo dei Simpson è anche questa: tutti coloro che vedono la serie pensano che sia la loro città, la loro Springfield.
Google+
© Riproduzione Riservata