• Google+
  • Commenta
22 aprile 2012

L’estate di Bologna si tinge di musica

Dai Radiohead ai concerti low cost: maggiori dettagli dal 25 maggio

Alberto Ronchi, assessore alla cultura del Comune, è stato chiaro: gli eventi devono richiamare pubblico da tutta Italia, persino dall’estero. L’obiettivo è difficile, solitamente le sirene dell’Adriatico spingono i turisti a spostarsi nella vicina e più accogliente Romagna, invece di fermarsi nel torrido caldo di Bologna.

Ma il capoluogo emiliano ha deciso di affidarsi alla musica, con appuntamenti di livello che svariano tra molti generi. Uno su tutti? Il concerto del 3 luglio dei Radiohead, sold out da mesi, nella magica atmosfera di Piazza Maggiore.
La stessa piazza ospiterà le proiezioni gratuite della Cineteca di Bologna, un appuntamento diventato ormai un marchio di qualità.

Maggiori dettagli si avranno il 25 maggio, quando verranno svelati i grandi nomi ed i dettagli organizzativi che animeranno l’estate bolognese. Ma vari locali possono già far pregustare cosa aspetterà agli studenti che si dovranno fermare a Bologna qualche mese in più e ai bolognesi che non si sposteranno verso Rimini o Riccione.

A Vicolo Bolognetti sono già state ufficializzate alcune date del Bolognetti Rock, con la musica Indie del Covo tra le quali quella del 12 giugno. Per chi ha fame di musica già il 3 giugno al Locomotiv di piazza Verdi potrà assistere al concerto dei Dirty Three.

Dopo aver ospitato il bagno di folla dell’evento di Santoro dello scorso anno, il parco di Villa Angeletti avrà un ruolo da protagonista, affidato alla direzione dello Zammù di Massimo di Stefano.

I 140.000 euro offerti dal comune sono pochi per un estate così ricca, e molti spettacoli dovranno essere a pagamento, come lamentano lo stesso Di Stefano e Lele Roveri, direttore artistico dell’Estragon. La speranza è che il criterio di assegnazione del concorso lanciato da Palazzo d’Accursio sia meritocratico ed il più trasparente possibile, per garantire a Bologna un’estate indimenticabile.

Google+
© Riproduzione Riservata