• Google+
  • Commenta
24 aprile 2012

Norah Jones:Il mio ritorno dark!

Grande ritorno per Norah Jones! Americana, figlia di Ravi Shankar, maestro di sitar, deve il suo successo a singoli come “Don’t Know Why” (2002) , “Sunrise” (2004)  e vincitrice di ben nove Grammy. Dopo il successo di “Come away with me “(2002) che l’ha consacrata nel panorama musicale mondiale, a due anni dal  suo ultimo album “…Featuring” (2010), la cantante ci riprova con “…Little Broken Hearts” in uscita in Italia il prossimo due maggio!

Per la Jones si tratta di una svolta sia musicale che di look, visto che la vediamo molto più sexy anche nel video di “Happy Pills“, singolo apripista dell’album. Sembra che i tempi dove cantava “Don’t Know Why”  accompagnata dalla sua immagine acqua e sapone siano lontani! Nel videoclip, infatti,  compare molto più grintosa e sensuale, tra pizzo e scollature e persino un pò dark lady visto che ucciderà il compagno colpevole di tradimento! Per presentare il suo ultimo lavoro alla stampa italiana la Jones ha scelto la poltrona di “Che tempo che fa” di Fabio Fazio, domenica scorsa 22 aprile.  Avviso importante per i fan italiani, l’unica data per ammirarla e ascoltarla on stage sarà quella del prossimo 14 luglio a Lucca al Summer Festival!

Tornando al disco è stato scritto in collaborazione con il produttore Danger Mouse, noto per aver prodotto album di Cee Lo Green e U2. “Questo album è differente dagli altri, è decisamente più dark!”, così Norah ha definito la sua ‘creatura’! Già dalla copertina , che la ritrae sexy come un’eroina dei fumetti, si deduce che qualcosa è cambiato in lei, oggi è più sofisticata e al posto del pianoforte imbraccia una chitarra.
Sonorità ricercate, eleganti un pò distanti dal suo sound jazz. Dodici brani che nei testi raccontano  vita vissuta, bugie, tradimenti, amore..chissà forse un pochino autobiografici, come “She’s 22” o “Say Good Bye“. Che dire, Buon Ascolto!

 

Google+
© Riproduzione Riservata