• Google+
  • Commenta
1 aprile 2012

Paesi Bassi: la crisi impone tagli alle lingue

I governi europei, alle prese con la più grave crisi economica degli ultimi quarant’anni, hanno quasi unanimemente deciso di ridurre i fondi di sostegno ad università ed enti di ricerca: a farne le spese, questa volta, sono i Paesi Bassi dove le università sono costrette a tagliare i corsi di letteratura e lingue straniere. Alcuni corsi, meno frequentati e più costosi, sono stati completamente cancellati; altri, invece, sono stati accorpati in programmi più ampi.

 

Vittima eccellente degli ultimi tagli è il corso di Portoghese dell’Università di Utrecht che dal 2014 non esisterà più: unico corso triennale in tutto il Paese, l’anno scorso è stato frequentato solo da tre studenti. Per chi volesse studiare portoghese nei Paesi Bassi ora è disponibile solo un corso di lingua presso l’Università di Leiden, come parte del programma di Studi dell’America Latina.

 

I Paesi Bassi hanno da sempre una reputazione mondiale per i loro corsi di lingua – ha affermato Paulo de Medeiros, professore di Portoghese all’Università di Utrecht – è molto triste che ora abbiano deciso di ridurre i programmi. L’Università ha ricevuto moltissime lettere che chiedevano di non cancellare i corsi”.

 

Alcune università hanno deciso di non cancellare i programmi di lingua straniera ma di creare corsi più ampi in cui accorparle: è il caso dell’Università di Groningen che ha lanciato un corso di Lingue e Culture Europee in cui gli studenti hanno la possibilità di scegliere tra dodici lingue diverse. “Non si potrà più ottenere una laurea in Lingua e letteratura tedesca – ha affermato Anneke Kok, portavoce dell’Università – ma gli studenti potranno studiare tedesco come parte di un programma di laurea più ampio”. In questo modo, l’Università di Groningen ha risparmiato 2,5 milioni di euro all’anno e anche gli studenti olandesi, secondo alcuni sondaggi, sembrano preferire programmi di studio interdisciplinari piuttosto che corsi specializzati.

Google+
© Riproduzione Riservata