• Google+
  • Commenta
5 aprile 2012

Protocollo d’intesa tra Università di Perugia e Cri

E’ stata firmata stamani, nella Sala ex Senato di Palazzo Murena, sede del Rettorato, la convenzione fra l’Università degli Studi di Perugia e la Croce Rossa Italiana – Comitato Regionale Umbria.

Il documento è stato sottoscritto dal Pro Rettore Antonio Pieretti, in sostituzione del Rettore, e dal  commissario del Comitato Regionale Umbria della Cri Paolo Scura, alla presenza di una delegazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia, guidata dal Preside Luciano Binaglia e da Pierfrancesco Marconi (Delegato del Rettore per il settore della Formazione post laurea) e di una rappresentanza delle sei componenti della Cri, 2 militari e 4 civili.

“Il protocollo d’intesa è un atto importante – ha rilevato il professor Pieretti – che viene a formalizzare e rendere stabile una collaborazione esistente tra la Croce Rossa e la Facoltà di Medicina. L’Ateneo, attraverso questo strumento, potrà mettere a disposizione le sue competenze scientifiche e didattiche di cui, attraverso la Cri, potranno usufruire i cittadini dell’Umbria”. Il significato dell’intesa è stato illustrato dal Commissario della Cri che l’ha definito un atto fondamentale per i compiti istituzionali dell’Ente e che potrà valorizzare l’attività dei 4.200 volontari del Cri umbra, offrendo loro la possibilità di aggiornarsi. “Il protocollo è l’atto conclusivo di un lungo lavoro di preparazione – ha ricordato il dottor Scura – che ha impegnato per un  anno i nostri rappresentanti, in particolare il dottor Franco Binaglia referente per la Cri, e il prof. Vincenzo Nicola Talesa, referente per l’Ateneo”.

Il professor Talesa ha evidenziato i punti salienti dell’accordo, che renderà fruibile al personale della Cri il Centro di Simulazione medica avanzata della Facoltà di Medicina  e la possibilità per gli studenti dell’ultimo anno dei corsi di laurea della Facoltà e dei corsi di specializzazione di area Medica di accedere gratuitamente ai corsi della Cri, in particolare i corsi BLS-D (Basic Life Support Defibrillation) e PBLSD (Pediatrico – Basic Life Support), organizzati congiuntamente con l’Università”.

Il protocollo, che ha durata quadriennale, ipotizza altre possibilità di collaborazione, sia sul piano della formazione, sia della ricerca, che potranno essere concretamente attivate mediante specifici accordi attuativi.

 

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy