• Google+
  • Commenta
10 aprile 2012

Strategie per la città futura: il caso Padova

Globalizzazione e integrazione europea hanno trasformato il territorio urbano e stanno facendo fallire quel modello di sviluppo economico e insediativo che negli ultimi trent’anni ha generato benessere. A fronte di questo modello, ormai obsoleto, sono necessarie risposte capaci di recuperare la “competitività” dei territori in termini di attrattività produttiva e di qualità della vita.

Anche una città di dimensioni medie come Padova si deve interrogare sulle strategie di sviluppo del territorio urbano: partendo dai nuovi fenomeni di mobilità delle persone e dei capitali, scegliendo infrastrutture al passo con un mondo che si muove, sempre più, su network virtuali e valutando le potenzialità delle politiche di sostenibilità ambientale.

E su cosa bisognerebbe puntare? Forse si potrebbe porre maggiore attenzione sui processi di innovazione economica e “istituzionale”. Se si sfrutta il potenziale d’innovazione di una città, si mettono in moto risorse materiali e immateriali capaci di rigenerare lo stock locale di capitale e, parallelamente, si favorisce quell’innovazione istituzionale che crea un ambiente idoneo per tali processi.

Il Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Padova e il Comune di Padova propongono un ciclo di tre incontri dal titolo “Strategie per la città futura: competitività e sviluppo urbano”.

Giovedì 12 aprile alle ore 16.00 al Centro Culturale Altinate, via Altinate 71 a Padova, dopo l’introduzione di Ivo Rossi, Vicesindaco di Padova, e Francesca Gambarotto dell’Università di Padova, Antonio Calafati dell’Università Politecnica delle Marche affronta il tema delle aree metropolitane e della loro rilevanza per poter acquisire maggiore competitività in Europa nella conferenza dal titolo “Confini e struttura delle città: il caso di Padova”.

Il ciclo di incontri prevede mercoledì 2 maggio l’intervento di Roberto Camagni del Politecnico di Milano in Aula Nievo di Palazzo Bo, via VIII febbraio 2 a Padova,  che parlerà di “Capitale territoriale e governance urbana” ovvero della relazione tra governo istituzionale e sviluppo economico. Infine mercoledì 23 maggio, in Aula magna del Dipartimento di Sociologia di via Cesarotti 10 a Padova, Nicola Bellini della Scuola Superiore S. Anna di Pisa entrerà nel dettaglio delle decisioni pubbliche e delle strategie territoriali con la conferenza dal titolo “Politiche dello sviluppo urbano: quali strumenti per quali obiettivi”.

Google+
© Riproduzione Riservata