• Google+
  • Commenta
4 Maggio 2012

Alle Olimpiadi di Londra il gusto italiano con uno chef torinese

Sarà Nicola Batavia, torinese ma dal cuore lucano (la sua terra natale), lo chef scelto per le Olimpiadi di Londra del 2012. Per la terza volta, dopo Torino 2006 e Beijing 2008, lo chef è stato scelto dalla Nike Vip House per presentare con i suoi piatti un gusto piacevolmente italiano e raffinato, all’interno della BMA House.

Lo chef piemontese cucinerà per atleti e ospiti per circa diecimila i coperti, una media di 500 pasti al giorno tra buffet, coffee break, open bar e cene private. Sarà un grande impegno per lo chef, ma siamo sicuri sarà all’altezza del compito, grazie alle solide basi sulle quali poggia la sua cucina.

Proprio grazie alle sue capacità culinarie e alla sua esperienza in vari paesi esteri per perfezionare tecnica e scoprire nuovi sapori, Nicola Batavia ha ricevuto una Stella Michelin (che però ha rifiutato).

Ha esportato i sapori italiani nel mondo, tenendo lezioni teoriche nelle università, come ha fatto in Qatar, Cina, Thailandia, Corea del Sud e Marocco. Dopo aver aperto il suo ristorante a Torino il Birichin, nel 2011 ne ha aperto un secondo proprio a Londra, chiamato Casa Batavia che ha riscosso molto successo.

Così anche quest’anno la cucina italiana sarà uno dei punti di riferimento del Made in Italy in Inghilterra, assieme agli atleti olimpici naturalmente, attraverso sapori e gusti mediterranei, con menù basati sui piatti tipici della cucina piemontese, rivisitati e impreziositi da un perfetto incastro tra ricerca attenta degli ingredienti e creatività.

Google+
© Riproduzione Riservata