• Google+
  • Commenta
24 Maggio 2012

Bologna European Days fino al 31 maggio

In questo mese in vista della Festa dell’Europa, del 9 maggio, è stata organizzata fino al 31 maggio una rassegna di eventi dal nome Bologna European Days. Le giornate sono promosse dal Comune di Bologna, dall’Assemblea Legislativa e dalla Giunta della Regione Emilia-Romagna.

Soprattutto in questo momento storico è importante essere informati sulle politiche e sui progetti finanziati attraverso il Fondo sociale europeo, il Fondo europeo di sviluppo regionale e gli altri canali di finanziamento UE, evidenziando i rapporti che legano Bologna all’Europa. E’ proprio ora che gli enti locali e regionali nella promozione della cittadinanza europea sentono il bisogno di aiutare i cittadini a conoscere meglio l’UE, i suoi valori e il suo contributo alla loro vita di tutti i giorni, condividendo informazioni e proponendo opportunità.

L’assessore alle Relazioni Internazionali Matteo Lepore ha dichiarato: “Nel mese di maggio Bologna si tinge di blu per l’Europa dei cittadini. Gli  European  Days diventeranno un appuntamento annuale, con un cartellone che sempre più punterà a stimolare la società civile a proporre iniziative. Quest’anno sono protagoniste solo  nell’organizzazione  degli  eventi in programma oltre mille persone  pertanto ci attendiamo almeno 10 mila di pubblico. Il mese di festeggiamenti metterà al centro le eccellenze del nostro territorio, in primis l’Università, e grazie ai tanti ospiti internazionali che arriveranno in città sarà vetrina di Bologna in Europa”.

È fondamentale mettere in luce e sostenere i valori che l’Unione Europea promuove, dai diritti umani allo sviluppo sostenibile, dalla libertà d’impresa alla solidarietà sociale attraverso gli incontri pubblici, workshop, visite guidate, proiezioni ed iniziative in programma. Le 22 iniziative sono state organizzate in collaborazione con il Green Social Festival, sostenendo  la riduzione delle emissioni di gas serra, il risparmio energetico e l’educazione per uno sviluppo sostenibile.

Si è dato avvia agli European Days con la conferenza “Diamo credito all’ambiente” sul progetto LAIKA, finanziato dal programma Life dell’Unione europea e di cui il Comune di Bologna è partner. Il progetto LAIKA, cofinanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma LIFE+, sperimenta attraverso alcuni enti locali (Comuni di Milano, Torino, Bologna e Lucca, con il supporto di CE.Si.S.P. – Centro per lo sviluppo della sostenibilità dei Prodotti) un approccio di pianificazione di una strategia territoriale per la riduzione delle emissioni di gas serra.

Trattando inevitabilmente di debito pubblico, disoccupazione ed occupazione nella EuroZona, soprattutto tra i giovani, è intervenuta Bernadette Segol, il Segretario generale della Confederazione europea dei sindacati (CES-ETUC). Quando ottene l’incarico che durerà per altri sette anni anni dichiarò: ”Tengo al massimo al progetto sindacale europeo. La mia determinazione viene dalla visione chiara che viviamo un momento critico, se non drammatico, ma chiave della storia europea. Dobbiamo opporci a pratiche che attaccano il sindacato e colpiscono i salari e la contrattazione; che hanno favorito lo sviluppo nauseabondo di un’estrema destra, razzista e xenofoba. La Ces deve mantenersi ancorata fermamente al fianco della crescita, dell’occupazione, all’altezza delle attuali sfide”. Riportiamo qui di seguito il suo contributo:

Per maggiori informazioni consultate il programma o il sito!

Google+
© Riproduzione Riservata