• Google+
  • Commenta
10 Maggio 2012

Il Ministro Mario Catania all’Università di Pollenzo – per una terra più accessibile

 Il 9 maggio scorso, il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Mario Catania, ha tenuto una lectio magistralis all’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

Il ministro ha parlato in materia di accessibilità della terra alle nuove generazioni di lavoratori, in riferimento all’attuale PAC che non veicola questa possibilità e non favorisce appieno il rapporto della terra con l’agricoltura stessa.

È sua premura, infatti, la revisione della Politica Agricola Comune, in modo tale da incoraggiare tale rapporto e fare in modo che le eventuali correzioni siano tutte a favore del bene in sé, ovvero che la terra ritorni ad essere lavorata con lo scopo primario di produrre cibo, piuttosto che beni e servizi di secondo ordine rispetto al nutrimento.

Catania ha informato i giovani di aver inoltrato la sua richiesta al Commissariato Europeo all’Agricoltura, e di come questa non abbia immediatamente ottenuto risposte positive. Il ministro, tuttavia, non si è espresso con toni scoraggiati, ma ha rassicurato gli studenti sul fatto che, nonostante le difficoltà, sia possibile trovare delle graduali soluzioni.

Intanto ricordiamo il suo recentissimo intervento sul decreto per la liberalizzazione della pesca, nella fattispecie nell’articolo 62 che concerne i rapporti tra la Grande Distribuzione Organizzata (GDO) e la filiera.

Insieme a Catania sono intervenuti il Presidente dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Carlo Petrini, e il Rettore Piercarlo Grimaldi; quest’ultimo, appoggiando il discorso di Catania, ha incoraggiato il pubblico sul possibile ed imminente interessamento delle nuove generazioni alla terra, e su come questa, oggi, possa costituire un’eventuale possibilità lavorativa, oramai sempre più esigua nei centri urbani.

Google+
© Riproduzione Riservata