• Google+
  • Commenta
6 Maggio 2012

Modena in ricordo di Gilles Villeneuve l'”Aviatore”

A trent’anni dalla morte, dall’8 maggio al 10 giugno Modena omaggia con una mostra al Foro Boario (via Bono da Nonantola 2) il pupillo di Enzo Ferrari: il pilota della Formula 1  Gilles Villeneuve. Proprio durante la tredicesima edizione di “Modena terra di motori“, l’esposizione è stata realizzata grazie alla collaborazione della famiglia Giacobazzi, storico sponsor del canadese e maggior collezionista dei cimeli del pilota, insieme al Comune di Modena, alla Camera di Commercio di Modena, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e con il patrocinio dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e l’Ambasciata del Canada.

La presentazione è avvenuta il 4 maggio in presenza della moglie e della figlia del pilota di F1 che hanno dichiarato: “E’ bello vedere che la città porta ancora Gilles nel cuore. Siamo felici di partecipare a quest’iniziativa”.

La mostra monografica sarà senza precedenti: si percorrerà tutta la carriera del pilota, attraverso tute, caschi (tra i quali l’ultimo indossato), musetti, alettoni e ruote di alcune delle auto usate da Villeneuve nelle sue memorabili corse e una lunga serie di poster, foto e gigantografie. Non mancheranno contenuti audio e video come interviste inedite e filmati d’epoca. Un’intera sezione della mostra sarà dedicata a “Zolder 8 maggio ore 13.52“, la gara belga che Villeneuve non riuscì a correre: il campione perse infatti la vita in un terribile schianto durante le qualifiche del Gran Premio del 1982. All’interno ci saranno pezzi recuperati dopo l’incidente, come il volante e l’alettone.

Saranno presenti anche i bolidi: la Ferrari 312T4 del 1979 (che abitualmente si trova al museo Ferrari di Maranello), la monoposto con la quale il pilota vinse storici duelli, come quello di Digione con Renè Arnoux, e con la quale arrivò a fine corsa su tre sole ruote. Saranno in mostra anche la Ferrari 126CK e la Ferrari 308, la macchina che Villeneuve usava nel tempo libero. Una vera chicca sarà una multa per eccesso di velocità (da 12mila lire) che il pilota canadese prese il 22 aprile del 1982.

Rivivete la leggenda dell’”Aviatore”!

Google+
© Riproduzione Riservata