• Google+
  • Commenta
14 Maggio 2012

Terminate le giornate del “consumo critico”- Palermo

Da giorno 11 al 13 Maggio si è svolto a Palermo – Giardino inglese – la settima edizione della “Festa del consumo critico” organizzata da Addiopizzo; tra i partecipanti circa 60 dei 700 commercianti  aderenti alle liste pizzo free. Iniziativa di conoscenza e diffusione dell’antiracket. Il corteo di venerdì mattina ha avviato le tre giornate, seguito poi da molteplici incontri: l’uno sul tema “Dalle parrocchie alla Curia. Ruolo e responsabilità della Chiesa nella lotta alla mafia”, l’altro svoltosi sabato mattina alle ore 10 “Investimenti di legalità”.

Ricche di attività, le tre giornate a cui si è dato spazio hanno concesso momenti variegati, dagli spettacoli, ai dibattiti, ai laboratori ricreativi, ecologici, allo sport; l’iniziativa è volta ad interagire con i partecipanti – di tutte le età – attraverso il concetto di “bene comune”, “qualità del consenso”.

Ad incastonare la  Fiera, la mostra “I 100 sguardi” che ritrae Corleone, riportando quelle attuali movenze di una realtà intenta alla rinascita, al riscatto dalla dolente piaga  della mafia. A prender parte all’attivismo: I Cantieri che vogliamo, Il Comitato Bene Collettivo, FareAla, Teatro Garibaldi Aperto, I Giardini di Santa Rosalia, Guerrilla Gardening.

Tra i partecipanti Piero Grasso, procuratore antimafia, intervenuto  visitando gli stand dei commercianti che hanno esposto i propri prodotti e ha colto l’occasione per riportare le parole di Gesualdo Bufalino sulla necessaria presenza di un esercito di maestri elementari che estirpino la mafia.

Inoltre sabato alle 17.3 sono intervenuti Fabrizio Ferrandelli e Leoluca Orlando – candidati a sindaco di Palermo – sulla amministrazione della città sorretti dal Comitato Addiopizzo.

Domenica, giornata di chiusura, è stata vissuta all’insegna di attività sportive dalle 10 del mattino.

 

Google+
© Riproduzione Riservata