• Google+
  • Commenta
17 Maggio 2012

Tubercolosi in una scuola elementare

Tubercolosi in una scuola elementare della provincia di Bari: predisposta la chiusura dell’istituto fino a sabato.

Nella scuola elementare Giovanni XXIII in via San Pietro a Triggiano si sono verificati quattro casi di tubercolosi. A dare l’allarme, la scorsa settimana, è stata un’insegnante di sostegno, che dopo aver ricevuto delle analisi mediche, ha scoperto la presenza del batterio della tubercolosi nel suo corpo.

I numerosi controlli organizzati all’interno della scuola hanno quindi portato alla scoperta di altri tre casi: quelli dei due bambini di prima e terza elementare seguiti personalmente dalla maestra e quello di un’altra bambina di prima. Il comune ha perciò deciso che per alcuni giorni, fino a sabato, la scuola resterà chiusa, in modo da permettere gli interventi di disinfestazione e pulizia.

In una riunione alla quale hanno partecipato la preside dell’istituto Giovanna Palmulli e i dirigenti medici Rocco Crudele e Maurizio Ferrara, il sindaco Vincenzo Denicolò ha inoltre reso pubblici i risultati dei test antitubercolari effettuati sugli alunni della prima e quarta elementare, nonché sul personale amministrativo e tecnico e sugli insegnanti, che hanno sventato il pericolo di tubercolosi, confermando che due soli alunni sono positivi al test e un terzo è invece ammalato.

Le condizioni dei tre bambini e dell’insegnante ricoverati in ospedale sono positive. Nei prossimi giorni si continuerà intanto con i test, che verranno sottoposti a tutti gli alunni e all’intero personale scolastico, con particolare attenzione a coloro che sono entrati in stretto contatto con l’insegnante e i tre bambini, circa 200 in tutto.

Ma le intenzioni del comune fanno ben sperare per una riapertura della scuola già a partire dalla prossima settimana. La situazione sembra essere infatti sotto controllo grazie anche alla collaborazione della Asl locale, che sta cercando di non far dilagare voci di panico immotivato al di fuori della scuola.

Google+
© Riproduzione Riservata