• Google+
  • Commenta
9 Maggio 2012

UniMc incontra l’Universidad Central Del Este

L’Università di Macerata e l’Universidad Central Del Este – San Pedro   de  Macoris, una delle più prestigiose della Repubblica Dominicana nel settore dei  beni culturali, hanno fatto nuovi e importanti passi avanti proprio in questo ambito, grazie alla loro partenship nei progetti di ricerca e nello studio di una programmazione didattica dal carattere tutto internazionale.

Il Rettore dell’università marchigiana ha accolto la delegazione dell’Ateneo dominicano ieri mattina. Presenti durante l’incontro anche il direttore del Centro Rapporti Internazionali, Uoldelul Chelati Dirar, il preside della Facoltà di Beni culturali Enzo Catani, il professor Mauro Saracco responsabile della definizione e stesura degli accordi, e Caterina Vitali in rappresentanza della presidenza della Facoltà.

Oggetto al centro del dialogo tra i due atenei è la definizione dei progetti di lavoro e della collaborazione didattica solida e duratura in particolare tra la Facoltà di Beni Culturali e la Escuela de Arquitectura dell’Ateneo dominicano.

Il team domenicano che presiede a questo importante appuntamento è composto: dal rettore Jose A. Hazim Frappier, dall’assistente esecutiva del rettore Vilma Torres, dal direttore del Instituto de Investigaciones Cientificas Joel Arboleda Castillo, dal preside della Escuela de Arquitectura, Francesco Gravina e dal vicerettore per le Relazioni Internazionali Vilma Kamel Hazim Torres.

L’impegno preso insieme ai rappresentanti della Facoltà e del Dipartimento di Beni culturali è quello di pianificare la cooperazione su temi di ricerca comuni con l’obiettivo di costruire forme di collaborazione scientifica e didattica applicate alla valorizzazione e conservazione dei Beni Culturali e Paesaggistici.
Strumento principe di questa fortunata coalizione saranno la condivisione e lo scambio di esperienze didattiche favorite dalla mobilità di docenti e studenti.

L’università maceratese rientrerà quindi, nella rosa degli accordi internazionali di collaborazione bilaterali nell’ambito della ricerca scientifica e della didattica, de La Escuela de Arquitectura de la Universidad Central del Este. Quest’ultima infatti annovera già tra i suoi patner la Universidad Nacional de La Rioja (Argentina – 2010), la Universidad Politecnica de Valencia (Spagna – 2011) e, da qualche giorno l‘Università degli Studi di Firenze –  Facoltà di Architettura.

Apprezzo molto l’apertura del vostro Ateneo verso altre esperienze internazionali – ha commentato il rettore Lacchèperché, anche noi pensiamo che le Università debbano contribuire allo sviluppo del proprio territorio, ma possono farlo se guardano al resto del mondo“.

Google+
© Riproduzione Riservata