• Google+
  • Commenta
12 giugno 2012

Il “Giornale de’ letterati d’Italia” è digitalizzato

A Venezia, nei primi mesi del 1710, usciva il primo fascicolo del “Giornale de’ letterati d’Italia” pubblicato con cadenza trimestrale fino al 1724, e poi, a intervalli più irregolari, fino al 1740.

Tre i promotori dell’impresa: il veneziano Apostolo Zeno, librettista e animatore di iniziative culturali, il padovano Antonio Vallisneri, noto scienziato, e il veronese marchese Scipione Maffei, grande erudito. Accomunati dal proposito di farsi voce e strumento per l’informazione letteraria dell’Italia intera proposero nel loro “Giornale” una serie di “estratti”, cioè di recensioni delle più importanti novità librarie nazionali ed europee di quegli anni. La capacità di intercettare le esigenze di rinnovamento della cultura del tempo consentirà al periodico di rivestire un ruolo di primo piano nel dibattito culturale e scientifico dell’Italia di inizio Settecento, così da proporsi come indiscusso punto di riferimento per chiunque durante il secolo si cimenterà in un’impresa giornalistica.

Nel 2010 nel 300° anniversario della fondazione del “Giornale” viene istituito un Comitato promosso dalla Regione del Veneto in collaborazione con il Dipartimento di Italianistica dell’Università di Padova e con le Università di Venezia Ca’ Foscari e di Verona per approfondire quell’avventura culturale.

Oggi, a distanza di due anni, il lavoro scientifico concretizzato in tre pubblicazioni (gli indici analitici dell’intera collezione del “Giornale” (40 volumi) con allegato un DVD che riproduce, digitalizzato, tutto il pubblicato, e consente la ricerca all’interno di esso, gli atti del convegno con le sue ventinove relazioni e, infine, l’edizione del diario zeniano di Marco Forcellini) verrà  illustrato nel corso di una

 

CONFERENZA STAMPA

Venerdì 15 giugno 2012 – ore 13.00

Sala da Pranzo di Palazzo del Bo – Padova

Interverranno:

 

Giuseppe ZACCARIA, Rettore dell’Università di Padova

Marino ZORZATO, Vicepresidente della Regione Veneto

Cesare DE MICHELIS, Presidente del Comitato regionale per le celebrazioni del 300° anniversario della fondazione del “Giornale de’ Letterati d’Italia”

 

 

Google+
© Riproduzione Riservata