• Google+
  • Commenta
2 giugno 2012

Il Rettore Maria Chiara Carrozza tra le vincitrici del Premio “Marisa Bellisario”

C’è anche Maria Chiara Carrozza, Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Bioingegnere, tra le vincitrici delle “Mele d’Oro” della XXIV Edizione del Premio Marisa Bellisario, “Donne: l’Italia che vogliamo”, la cui cerimonia di premiazione si terrà il primo giugno alle ore 15 al Teatro delle Vittorie di Roma e che sarà trasmessa su Rai Due il 6 Giugno. A decretare le vincitrici è stata una Commissione plenaria presieduta da Lella Golfo, Presidente della Fondazione Marisa Bellisario, e composta da autorevoli esponenti del mondo economico, istituzionale, culturale.

Con l’adesione della Presidenza della Repubblica, un’ulteriore garanzia dell’altissimo profilo del Premio Bellisario è la costituzione di un Comitato D’Onore composto dalla Presidente della Fondazione Marisa Bellisario, Lella Golfo, Roger Abravanel, Marina Berlusconi, Paolo Bertoluzzo, Diana Bracco, Antonio Catricalà, Nicola Ciniero, Fulvio Conti, Luca Cordero di Montezemolo, Diego Della Valle, Sergio Dompé, Paolo Garimberti, Patrizia Grieco, Lorenza Lei, Emma Marcegaglia, Paolo Mieli, Mauro Moretti, Giuseppe Mussari, Roberto Napoletano, Massimo Sarmi, Paolo Scaroni, Anna Maria Tarantola, Massimo Tononi, Donatella Treu e Umberto Veronesi

Mele D’Oro 2012 sono state attribuite, per la sezione Premio Internazionale, a Ségolène Royal; per la categoria Istituzioni al Ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri, al Rettore Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa Maria Chiara Carrozza e al Sindaco di Rosarno Elisabetta Tripodi; per la sezione Imprenditrici a Catia Bastioli, Amministratore Delegato Novamont, Mariella Enoc, Vice Presidente Fondazione Cariplo, e Olga Urbani, Amministratore Delegato Urbani Tartufi; per la categoria Manager, a Costanza Esclapon, Direttore Relazioni Esterne Alitalia, Giorgina Gallo, Presidente e Amministratore Delegato L’Oreal Italia, e Marina Migliorato, Responsabile CSR e Relazioni con gli stakeholder Enel.

Il Premio Internazionale è stato assegnato a Ségolène Royal, e gli altri Premi Speciali a Eleonora Abbagnato, Prima ballerina Opéra di Parigi, Carla Braccialini, Presidente Onorario Braccialini, e a tre Medaglie d’Oro che ci rappresentano alle Olimpiadi di Londra come Elisa Casanova, Capitano Nazionale Pallanuoto, Eleonora Lo Bianco, Capitano Nazionale Pallavolo, e la campionessa olimpionica di judo Giulia Quintavalle. Come da tradizione il Germoglio D’Oro, attribuito dal gruppo giovani della Fondazione Marisa Bellisario è stato attribuito a Maria Cristina Ferradini, Head of Sustainability and Foundation Vodafone per il progetto contro lo stalking Vodafone Angel. Mela d’Oro anche per tre neolaureate in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio, per quest’edizione selezionate in collaborazione con Enel tra 58 profili individuati da diciotto Atenei italiani. Targhe speciali sono state inoltre assegnate a 17 giovani donne che hanno portato al successo con determinazione e coraggio un’idea imprenditoriale innovativa o nel Made in Italy.

Google+
© Riproduzione Riservata