• Google+
  • Commenta
22 giugno 2012

Londra inaugura la propria Torre Eiffel: ecco l’Orbit

Le Olimpiadi di Londra di quest’anno porteranno grande prestigio alla capitale, ma, prima ancora del loro inizio, la città si è mossa da molto tempo per prepararsi all’evento sportivo più importante al mondo.

Se si parla di un progetto per la costruzione di una funivia che colleghi la città in due punti, scavalcando il Tamigi, alcune costruzioni innovative sono già state inaugurate. Tra queste, l’ArcelorMittal Orbit, una torre in acciaio alta 115 metri.

Il traliccio metallico, di taglio scultoreo, ha un costo di 19 milioni di sterline, la sua progettazione è stata curata da Anish Kapoor, che ha vinto la concorrenza di altri affermati architetti. A finanziare l’opera ci ha pensato in parte il miliardario Lakshim Mittal ( da qui il nome alla Torre); la quota mancante è stata coperta dalla London Development Agency. Il monumento è più alto della Statua della Libertà e vuole essere il simbolo del dinamismo di una città uscita dalla recessione.

Il primo cittadino Boris Johnson ha tenuto a dire che l’effetto sullo skyline della capitale sarà paragonabile a quello della Tour Eiffel a Parigi. In altezza, però, non c’è confronto, dato che la torre parigina è alta più di 320 metri. Ma tra Inglesi e Francesi c’è, da sempre, una competizione in atto, e le parole del primo cittadino sembrano voler confermare questa rivalità, anche in campo architettonico.

Ai piani alti della torre si potrà accedere tramite ascensore o scale; lassù ci sono un ristorante e delle boutique di lusso. La Torre Eiffel fu costruita per l’esposizione universale e, inizialmente, non fu un grande successo; oggi è il simbolo di un’intera nazione. Chissà se la Torre di Londra riuscirà a piacere agli inglesi e a diventare un simbolo nazionale, oltre che il simbolo delle prossime Olimpiadi e dell’efficienza inglese nelle costruzioni e nell’organizzazione.

Google+
© Riproduzione Riservata