• Google+
  • Commenta
17 giugno 2012

Orchestra dell’Università di Parma e di Uppsala unite per l’Emilia.

Ieri, venerdì 15 giugno, è stata messa alla prova una delle facoltà maggiormente invidiate della musica: quella di “unire” profondamente chi ne usufruisce.

Infatti l’Orchestra dell’Università di Parma ha ospitato l’Orchestra dell’Università di Uppsala nell’ambito di uno scambio culturale in ambito musicale tra i due atenei. Il concerto si è cosi tenuto, alle ore 21.15, nell’Auditorium “Europa” del Palacongressi di Salsomaggiore Terme, con la gentile collaborazione dell’Assessorato a turismo e Cultura della suddetta cittadina.

L’iniziativa nasce come concerto a ingresso libero, ma è stata una scelta degli studenti musicisti e degli organizzatori quella di affiancare all’evento una raccolta di fondi da devolvere alle popolazioni colpite dal recente terremoto in Emilia Romagna, ennesima occasione in cui la Regione in questione dimostra una solidarietà regionale non indifferente. Il pubblico che ha assistito alla piacevole manifestazione musicale ha anche così avuto l’occasione per offrire il suo aiuto alla Croce Rossa Italiana, la quale è stata presente in sala per raccogliere i contributi.

 

L’Ateneo di Uppsala, fondato nel 1477, è il più antico del Nord Europa, cosi come la sua rinomata orchestra sinfonica composta di circa 90 elementi. Essa si è esibita in una suite dal balletto di Romeo e Giulietta di Prokofiev e nel Concerto Imperatore di Beethoven per pianoforte e orchestra, il tutto diretto da M° Stefan Karpe, rispondendo in maniera più che brillante all’iniziativa d’incontro e scambio culturale che Parma organizza ormai dal 2005.

Google+
© Riproduzione Riservata