• Google+
  • Commenta
4 giugno 2012

Per l’estate bolognese spettacoli e cultura con Bè 2012

L’estate è ormai alle porte, e come di consueto a Bologna riparte Bè – Bologna Estate: tre mesi ricchi di appuntamenti per chiunque, bolognese oppure no, voglia divertirsi con musica, film, mostre ed altro ancora: il calendario delle iniziative, coordinato dal Comune di Bologna – Settore Sistema Culturale e Giovani con il supporto di Unipol e Fondazione Carisbo, è come sempre fittissimo e l’obiettivo degli organizzatori è indubbiamente quello di dare vita ad una manifestazione che possa soddisfare quante più persone possibili.

Una valida dimostrazione dei criteri adottati per realizzare Bè 2012 è dato senz’altro dal calendario dei concerti: dal rock alla classica passando per il jazz, quasi tutti i generi musicali saranno rappresentati all’interno del festival. Il piatto forte dell’estate musicale bolognese di quest’anno sarà senz’altro il concerto dei Radiohead del 3 luglio, già sold-out da parecchio tempo. Ancora incerta la location della serata: a causa delle ripetute scosse di terremoto di questi giorni, infatti, c’è il rischio che Piazza Maggiore non offra le necessarie garanzie in termini di sicurezza, e che si renda necessario un trasloco al Parco Nord. La notizia, circolata in queste ore su social network e quotidiani online, non è stata confermata dall’assessore alla Cultura Alberto Ronchi, che in una dichiarazione riportata dall’ANSA ha affermato che “…sul concerto dei Radiohead non è stata presa ancora alcuna decisione definitiva”.

Oltre alla band guidata da Thom Yorke, Bologna Estate proporrà un concerto di Patti Smith al Parco della Zucca il 15 luglio, nell’ambito dell’iniziativa, che si svolge in memoria della strage di Ustica, Il Giardino della Memoria, le serate di BOtanique 3.0 ai Giardini di via Filippo Re (dove il 16 luglio suoneranno i Massimo Volume), Bolognetti Rocks a vicolo Bolognetti (qui si esibiranno, tra gli altri, Bonnie Prince Billy ed Anna Calvi) ed altro ancora. Un’ultima segnalazione va fatta per le serate in Piazza Verdi, imperdibili sia per gli appassionati di indie rock che per quelli di musica classica: tra i tanti ospiti, si segnalano Nada, i Dirty Three, i Bud Spencer Blues Explosion e i bolognesi Lo Stato Sociale, che dopo aver pubblicato a febbraio il loro primo album Turisti della Democrazia e aver suonato un po’ in tutta Italia riportano a Bologna il loro “welfare pop” fatto di melodie orecchiabili, testi divertentissimi ma non sciocchi ed una buona dose di elettronica.

Non ci sarà però solo musica a Bologna Estate: i musei cittadini ospiteranno tutta una serie di mostre temporanee sui temi più vari, dal Made in Italy alle armi dell’Impero Ottomano, oltre alle più comuni rassegne dedicate alle arti visive e ad una mostra in 3D su Vasco Rossi. La Libreria Coop Ambasciatori proporrà anche quest’anno il salotto letterario all’aperto Stasera parlo io, mentre Piazza Maggiore farà ancora una volta da cornice a Il Cinema Ritrovato, dove verrà proiettata, tra le altre cose, la versione restaurata ed ampliata del capolavoro di Sergio Leone C’era una volta in America, e a Sotto le Stelle del Cinema: sempre nell’ambito di queste iniziative organizzate dalla Cineteca di Bologna, diversi cinema cittadini ospiteranno altre rassegne, come quella dedicata ai film di Raoul Walsh. Quelle di cui vi abbiamo parlato sono, ovviamente, solo una piccola parte degli eventi di cui si compone il di quest’anno: per ricordarli tutti bisognerebbe scrivere almeno una dozzina di articoli come questo, perciò consigliamo ai lettori che fossero interessati a ciò che Bologna ha da offrire per quest’estate di visitare il sito www.bolognaestate.it e consultare giorno per giorno il programma delle iniziative.

Google+
© Riproduzione Riservata