• Google+
  • Commenta
7 giugno 2012

Università di Bologna: “NipPop: parole e forme da Tokyo a Bologna”

Sarà questo il nome della manifestazione promossa dalla Facoltà di Lingue e letterature straniere dedicata a quegli aspetti del Giappone contemporaneo che più hanno incastrato (soprattutto) i giovani di altre culture nella ragnatela nipponica: cinema, fumetti, film di animazione.

L’evento si terrà oggi, giovedì 7 e venerdì 8 giugno presso la sede suddetta in via Filippo Re n 8 e sarà realizzato con il patrocinio del consolato del Giappone a Milano, dell’Istituto giapponese di cultura,  della Camera di commercio e industria giapponese in Italia e dell’Associazione italiana per gli studi giapponesi.

L’intera giornata di giovedì sarà dedicata a due workshop (dalle 10 nell’Aula Magna della Facoltà) dedicati a diversi aspetti del variegato panorama delle subculture giapponesi); mentre venerdì 8 verrà condotto da Ichiguchi Keiko, durante la mattina, un laboratorio sul manga e dalle 12 si esibirà la band Shinigami Squad.

Ma l’evento forse più folcloristico e stimolante di tutti si terrà durante le calde ore pomeridiane. Dalle 15.00 in poi si terrà il Facli Cosplay2“. Il cosplay è il tipico hobby giapponese di travestirsi come il proprio personaggio preferito tratto maggiormente dai fumetti, dai film d’animazione o dai videogiochi (costume (costume) – play (interpretare) ). Questo tipo di manifestazione sembra stia avendo un successo strepitoso, non solo in Giappone, ma anche in America, Europa e, nel particolare, in Italia, fatto che sta a testimoniare come la cultura di quell’arcipelago rimasto isolato per anni dal mondo occidentale, stia piano piano varcando i confini, espandendosi a dismisura e conferendo la giusta ricompensa a quel modello particolaristico seguito tenacemente dal Giappone.

 

Concluderà l’evento una serata J-pop con selezione musicale curata da Francesco Comotti.

 

Google+
© Riproduzione Riservata