• Google+
  • Commenta
18 luglio 2012

Alla scoperta dei tesori reali

 

La palazzina di caccia di Stupinigi, dal 1997 Patrimonio dell’Umanità Unesco oltre che vero e proprio gioiello dell’architettura barocca, è tornata a deliziare gli appassionati con il percorso inedito  dal titolo “Stupinigi tempo primo. Tesori ritrovati“. La mostra ha aperto i battenti lo scorso 7 luglio e proseguirà fino al 30 dicembre 2012. Il viaggio all’interno della residenza sabauda, dimora di Napoleone Bonaparte, della Regina Margherita e di Paolina Borghese si snoda partendo dalla Corte d’Onore e procedendo con le Scuderie Juvarriane che conducono alla statua del Cervo realizzata dallo scultore settecentesco Francesco Ladatte, sulle pareti si possono ammirare i 12 Medaglioni con effigi tratte dalla Genealogia Sabauda. Passando per la Biblioteca Alfierana si apprezzano gli arredi mentre la Galleria di Levante presenta i Trofei del Collino, si prosegue con le Cacce di Corte del Cignaroli sfoggiate nella Sala degli Scudieri.

Il tema della caccia fa da padrone presso il Salone centrale caratterizzato dagli affreschi dei fratelli Domenico e Giuseppe Valeriani che narrano le Storie della dea della caccia Diana accompagnando le appliques, i paracamini e il celeberrimo lampadario che rappresenta il punto cardine della struttura.

Fulcro della visita sarà l’Appartamento di Levante meglio noto come Appartamento dei Duchi di Chiablese, qui, si attraversano l’Atrio, la Camera di Parata oltre ai salotti, camere da letto e studioli che conducono alla Camera da Gioco.

Le sale accuratamente restaurate mettono in luce gli arredi e i mobili realizzati dalle abili mani dei celeberrimi ebanisti piemontesi Pietro Piffetti e Giuseppe Maria Bonzanigo .

L’indispensabile restauro è stato sponsorizzato dalla Fondazione CRT, Compagnia di San Paolo, la FIAT e la consulta, mentre per quanto  riguarda il versante pubblico, preziosi sono stati gli interventi dello Stato e della Regione Piemonte.

L’operazione di restauro non è ancora terminata, devono ancora essere recuperate parti esterne, il parco e la zona a ponente dell’edificio.

La mostra è visitabile in orario 10.00-18.30 con ultimo ingresso alle 17.20.

Giorni di chiusura: tutti i martedì e il 25 dicembre

La prenotazione è obbligatoria per il sabato e per i giorni festivi.

Per maggiori informazioni  è possibile consultare il sito web www.piemonteitalia.euo contattare il numero verde 800.32.93.29 tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00 o la biglietteria al numero 011.01.33.073 dal lunedì al venerdì in orario 9.30-17.30.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy