• Google+
  • Commenta
4 luglio 2012

Apple acquista l’iPad in Cina per 60milioni di dollari

 No, non è un errore. State pensando, come può una casa produttrice acquistare qualcosa che essa stessa produce? E’ un po’ curiosa la notizia ma a considerare bene i fatti, è andata proprio così. L’Apple ha dovuto acquistare il marchio “iPad” per 60 milioni di euro.

Ebbene sì, un caso esemplare, in un mondo dove pullula la contraffazione cinese. Proprio la nota azienda americana, avrebbe utilizzato impropriamente il marchio “iPad”, registrato regolarmente insieme a “IPAD” dalla Proview Technology di Shenzhen, tra il 2000 e il 2004 in molti paesi tra cui Cina, Corea del Sud, Messico, Singapore, Indonesia e Unione Europea.

Ma nel 2009 la casa produttrice di Cupertino acquista i diritti per l’utilizzo del marchio per 55mila dollari da una succursale di Taiwan della Proview.

La Proview ha fatto ricorso anche alle autorità competenti di diverse città cinesi dove viene venduto il tablet dell’Apple, ma per avere una maggiore efficacia e tempestiva risoluzione del problema aveva ordinato l’immediato allontanamento di tutti gli iPad della mela morsicata.

Dopo una serie di accuse e ricorsi, a Febbraio di quest’anno, il tribunale designato,ha cominciato nuove indagini che hanno portato la società guidata da Tim Cook all’obbligo di pagamento di 60milioni di dollari. Ben al di sotto dell’importo richiesto dalla società cinese pari a circa 1,6 miliardi di euro, <<non soddisfacenti ma accettabili>> ha dichiarato il legale della Preview Technology Xie Xianghui.

Una soluzione che è convenuta ad entrambi le parti, da un lato la negativa situazione economica della Proview, che vede l’azienda di Hong Kong con un tracollo finanziario di circa 400milioni di dollari,  ma anche la volontà del colosso americano Apple di non perdere un così considerevole e diffuso mercato, secondo più grande dopo gli USA.

Secondo alcune rilevazioni di mercato dall’uscita dell’iPad ad oggi, sono passati circa due anni, periodo in cui l’Apple ha venduto proprio in Cina circa 6milioni di iPad. Facendo due calcoli, anche la Apple si può ritenere fortunata della soluzione alla quale si è giunti.

Google+
© Riproduzione Riservata