• Google+
  • Commenta
20 luglio 2012

“Fallo per Papà”: arriva nelle sale il film girato nella provincia di Salerno

E’ da alcune settimane che nelle sale cinematografiche italiane è possibile vedere il film “Fallo per Papà”, un lavoro di Ciro Ceruti e Ciro Villano, 2 attori napoletani che, in quest’occasione, debuttano alla regia.

Nel cast, oltre a Ceruti e Villano, ci sono Giacomo Rizzo, che interpreta il papà dei 2 protagonisti, ormai veterano del grande schermo, noto soprattutto per la partecipazione ai film “Benvenuti al Sud” e “Benvenuti al Nord”, l’attore romano Massimo Bonetti e la bella Roberta Giarrusso, già protagonista di alcune fiction televisive.

Gli altri sono perlopiù attori alle prime esperienze, ed inoltre, nel film, troviamo un cameo di Eva Henger e una piccola parte per l’ex “Grande Fratello” George Leonard, il quale dimostra di essere molti passi indietro rispetto al resto del cast, quindi per lui il giudizio è assolutamente negativo.

Diametralmente opposto, quindi molto positivo, è il giudizio sul film, sui personaggi principali e sulla produzione; intendiamoci, niente di nuovo sotto il sole dal punto di vista della trama, che vede questi 2 fratelli, Luca (Ciro Ceruti) e Mattia (Ciro Villano) che si ritrovano nel loro paese d’origine, Castel San Giorgio in provincia di Salerno, grazie ad un raggiro organizzato dal papà dei 2 ragazzi (Giacomo Rizzo), il quale organizza tutto ciò per far riavvicinare i suoi figli, dopo che questi ultimi avevano litigato a causa di Annalisa (Roberta Giarrusso) 8 anni prima.

I 2 protagonisti si ritrovano, quindi, dopo tutto questo tempo e scoprono che Annalisa non è affatto uscita dalla loro vita, anzi, vive a Castel San Giorgio e ha pure una figlia di 8 anni e fino alla fine non si saprà chi tra i 2 fratelli è il vero padre della bambina.

Quindi, la storia sa di già visto, ma nonostante questo, e mettiamoci anche le poche risorse a disposizione della produzione, il risultato finale è stato più che soddisfacente, il film è girato bene e poi l’esperienza di Rizzo è una garanzia, Roberta Giarrusso non sfigura affatto, i 2 protagonisti, davvero, per certi versi, sorprendono, mettendo in scena tutto il loro repertorio, caratterizzato da una piacevole comicità e un grande feeling artistico.

Chiaramente, nel cast non ci sono nomi altisonanti, quindi pubblicizzare questo film al di fuori dei confini campani non è stato semplice, però alcuni programmi televisivi, e in particolare il programma del sabato notte di Rai 1 “Cinematografo”, hanno mostrato molto interesse verso questo lavoro cinematografico, ospitando alcuni dei protagonisti per parlare del film.

Le riprese del film sono iniziate a ottobre del 2011 a Castel San Giorgio, in particolare nella vanvitelliana Villa Calvanese, nel castello di Fossalupara, in Piazza della Concordia e nella frazione di Lanzara, alcune scene a Roccapiemonte, in una scena si riconosce la cittadina di Mercato S. Severino, quindi questa pellicola rappresenta anche una sponsorizzazione del territorio dell’hinterland salernitano e dimostra la vivacità artistica e culturale di questa terra.

Immagine tratta da “Cilentonotizie.it

Google+
© Riproduzione Riservata