• Google+
  • Commenta
10 luglio 2012

Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno

Dovranno pazientare poco più di un mese e mezzo tutti i fan dell’ uomo pipistrello.

E’ prevista, infatti, per il 29 agosto l’uscita italiana de: Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, terzo ed ultimo capitolo della saga dedicata all’ eroe dei fumetti che vede Christopher Nolan alla regia.

Tuttavia sono ben più di semplici indiscrezioni quelle trapelate in seguito alla presentazione in anteprima mondiale del film.

Confermati gli irrinunciabili Christian Bale nel ruolo del protagonista, miliardario imbranato e frivolo di giorno, super eroe dark e iper-tecnologico di notte; Michael Caine, “sir” se preferite, nella parte del fedele maggiordomo Alfred e Morgan Freeman che interpreta Lucius Fox, amministratore delegato della Wayne Enterprises.

Tre premi oscar, non so se mi spiego.

A sorprendere, come al solito, sono i ruoli dedicati ai vilains, i cattivi, secondo la tradizione sempre interpretati da grandi attori: Heat Ledger, Jim Carrey, Danny De Vito, Jack Nicholson, addirittura l’odierno governatore della California Arnold Schwarznegger!

Questa volta è Bane, muscolosissimo e spietato capo di un gruppo di terroristi, interpretato dal Tom Hardy, quasi sempre mascherato nel film, oggi attore inglese più richiesto sul set, a mettere a durissima prova la resistenza fisica e psichica di Batman.

Si parla di una scena iniziale di circa dieci minuti, girata su un aereo in volo, ad alto tasso di spettacolarità. E’ qui che facciamo conoscenza con Bane e la sua forza disumana.

Ad onor del vero il personaggio era già apparso, sebbene relegato ad una posizione secondaria, in un precedente e dimenticabile film, sempre dedicato all’uomo pipistrello, ma con diverso regista, Joel Schumacher e diverso cast (Batman era interpretato da Gorge Clooney!).

Ad affiancare Bane, nel ruolo di cattiva, torna il personaggio di catwoman e non dovrà essere stato uno scherzo per Anne Hathaway, cercare di non far rimpiangere la fantastica interpretazione che di quel personaggio offrì Michelle Pfiffer di ben vent’anni fa.

Non dimentichiamoci, poi, che il personaggio sinuoso, sensuale e graffiante della donna-gatto ha già fatto scivolare un’attrice del calibro di Halle Berry ma, a quanto si dice, la Hathaway ha tenuto bene, malgrado i continui allenamenti cui si è dovuta sottoporre.

Grandi aspettative, dunque, ma non bisogna cadere nel tranello di considerare Il Cavaliere Oscuro-Il Ritorno come un semplice action movie, il regista Nolan ci ha sempre abituati a molto di più, basti pensare ai suoi precedenti Memento, Inception, dove lo stile e la bravura facevano convivere con le imagini spettacolari anche i grandi contenuti.

Italia presente nel film: in una scena il maggiordomo Alfred sorseggia un ottimo caffè in un bar di Firenze. Peccato che la produzione, in altri frangenti sciupona, abbia deciso di ricostruire il tutto a New York, nel Village.

Che dire, si conclude una delle epopee dark del cinema moderno. Finora si sono viste grandi cose ed il Batman rivisitato in versione nuovo millennio funziona. Speriamo di poter chiudere in bellezza!

Google+
© Riproduzione Riservata