• Google+
  • Commenta
28 luglio 2012

Il corollario aumenta e gli azzurri trionfano

Arriva la seconda medaglia per l’Italia e questa volta si tratta di uno sfavillante oro, conquistato dalla squadra di arcieri italiana formata da Galiazzo, Nispoli e Frangilli.

Match soffertissimo, se pensiamo che gli azzurri hanno vinto per un solo punto. Gli americani hanno guadagnato l’argento, mentre i coreani un bronzo.

La finale di fioretto, tutta al femminile, vede schierate Elisa Di Francisca contro Arianna D’errigo, vincitrice nel match contro Valentina Vezzali.

Alla fine il podio del fioretto femminile sarà completamente azzurro, occupato in terza posizione da Valentina Vezzali con il bronzo, Arianna D’errigo con l’argento ed Elisa Di Francisca con l’oro.

Procede anche il volley italiano, dove le ragazze di Barbolini trionfano e torneranno in campo lunedì 31 alle 21 ore italiane.

Nessuna medaglia nel sollevamento pesi femminile, dove stravince l’oriente con l’oro della cinese Wang Mingjuan, l’argento della giapponese Hiromi Miyake e il bronzo della nordcoreana Ryang Chun Hwa.

Intanto, a fianco delle vittorie ci sono anche delle sconfitte, che nascono sempre per colpa della debolezza umana.

Il Comitato Olimpico Internazionale (COI) ha escluso dalle olimpiadi Hsen Pulaku, che avrebbe dovuto gareggiare nel sollevamento pesi, perché le sue analisi hanno rivelato uso di sostanze dopanti, in particolare di stanazololo.

4 anni fa, ai giochi di Pechino i controllati speciali salirono a 20.

Per questo motivo e per evitare altri “guai”, nelle olimpiadi che si stanno svolgendo in questo periodo i controlli non solo saranno più rigidi, ma anche a sorpresa.

 

Immagine tratta da “http://www.wincomparator.it”

Google+
© Riproduzione Riservata