• Google+
  • Commenta
6 luglio 2012

Jamal Taslaq: abiti come tele di Monet

 

Appena di ritorno da un defilè ad Amman, lo stilista palestinese Jamal Taslaq, si lascia sfuggire alcune dichiarazioni sulla sua prossima collezione autunno/inverno, lo fa per Ign, testata on line, e racconta: “La mia ispirazione per il pre’t-a’-porter della prossima stagione fredda nasce dal colore. Quei colori caldi con cui Claude Monet interpretava la natura nelle sue tele e che per me rappresentano una rinascita di vita. Per la mia nuova collezione ho usato intarsi di pelle, generalmente non molto impiegata nell’alta moda. Ma una pelle così leggera, grazie ad una particolare lavorazione, che si abbina bene con la seta per un risultato di totale morbidezza”.

E così, come una tela impressionista, Taslaq, ha proposto una cartella colori che sembra provenire direttamente dalla terra; e così come in quei paesaggi incantati dipinti da Monet una miscela di sfumature, in cui i colori vengono accostati in minute sezioni , in modo che sia l’occhio a creare le tinte intermedie; colori caldi che passano da varie tonalità di marrone, il rosso, bronzo ed oro, un punto caldissimo di verde, sporadicamente anche grigio e turchese.

Abiti impreziositi da ricami e perle, che fanno sognare e riportano alla mente il sapore esotico stile “mille e una notte” sapientemente bilanciato con un tocco di occidente. Morbide sete che accarezzano il corpo e lo valorizzano grazie all’erudita scelta cromatica.

La collezione sarà presentata il 9 luglio 2012, presso il  “Giardino d’Inverno” dell’Hotel Excelsior di Roma; in previsione vari progetti nei ricchissimi Emirati, precisamente a Dubai.

E così, lo stilista palestinese arrivato ben 20 anni fa in Italia, a Roma, dove aprì il suo “piccolo” atelier, si è fatto strada tra i grandi, diventandolo; Rania di Giordania,  Sharon Stone, Patty Pravo, solo aluni dei nomi più importanti che hanno indossato le sue eccezionali creazioni. Non resta che aspettare l’uscita della sua nuova collezione e valutare!

 

Google+
© Riproduzione Riservata