• Google+
  • Commenta
31 luglio 2012

Madonna: “Contestata da teppisti, non dai fans”

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato delle contestazioni del pubblico al termine della brevissima (appena 45 minuti) performance di Madonna sul palco dell’Olympia di Parigi, sfociate in una sequela di pesantissimi insulti e culminate con un lancio di bottiglie.

Inizialmente, pareva certo che l’arrabbiatura del pubblico fosse dovuta più che altro alla evidente sproporzione tra il prezzo dei biglietti (da 90 a 276 euro) e la durata minima del concerto, ma prende sempre più piede l’ipotesi che a provocare le violente contestazioni siano state le immagini, proiettate durante il concerto del 14 luglio allo Stade de France, in cui la leader del Front National Marine Le Pen appare “truccata” con un paio di baffetti alla Hitler ed una svastica sulla fronte.

L’ipotesi “politica” è stata rilanciata dal sito americano TMZ, il cui articolo è stato ripreso da un blog del quotidiano francese Le Monde: secondo i fans presenti al concerto ed intervistati da TMZ, la contestazione sarebbe partita da una decina di persone munite di cartelli (evidentemente preparati in precedenza) con frasi di sostegno a Marine Le Pen. L’idea che gli insulti fossero dovuti allo scarso minutaggio dello show sembra quindi da accantonare, anche perché, come riporta sempre TMZ citando imprecisate “fonti”, i fans di Madonna sanno perfettamente che quando la cantante si esibisce in auditorium di piccole e medie dimensioni raramente i suoi concerti durano più di 45 minuti.

La stessa popstar americana ha respinto sdegnata l’ipotesi della contestazione dovuta alla brevità della sua esibizione, e con un comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale afferma che i contestatori non sono affatto fans delusi ma semplicemente dei teppisti la cui sola intenzione era di rovinare quella che, nelle intenzioni della cantante, doveva essere una bella serata di musica da regalare agli ammiratori francesi. Nessun riferimento diretto alla possibilità che la cosa sia stata preparata e messa in atto da sostenitori del Front National inferociti per le immagini di Marine Le Pen con la svastica sulla fronte, così come non viene neppure ventilata l’ipotesi di eliminare dallo show il fotogramma “incriminato” (che ha procurato alla cantante una denuncia per diffamazione da parte del Front National) ma sembra di capire che anche per Madonna ed il suo entourage i responsabili di quanto avvenuto siano proprio loro, seppur indicati genericamente come “thugs” (teppisti, per l’appunto).

Nel breve messaggio di Madonna, chiuso ai commenti dei visitatori, si coglie anche un attacco diretto alla stampa, che secondo la cantante avrebbe trascurato completamente gli aspetti positivi della serata per concentrarsi unicamente sugli insulti e sul lancio di bottiglie verificatisi a concerto finito. Nella conclusione, piuttosto retorica, del comunicato, Madonna dice che “…nulla può rovinare questa serata così speciale…” e afferma di non vedere l’ora di replicare al più presto l’esperienza. Vedremo se sarà davvero così, o se i fans francesi della signora Ciccone dovranno aspettare ancora a lungo prima di rivederla in concerto dalle loro parti.

Fonte foto: http://blog.irocke.com

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy