• Google+
  • Commenta
28 agosto 2012

Ferrara Buskers Festival arte e sostenibilità condividono lo stesso palcoscenico

Concerto di San Giovanni a Firenze
Ferrara Buskers Festival

Ferrara Buskers Festival

Al Ferrara Buskers Festival sono una vera e propria tribù capace di oscillare tra il globale e il locale con il sapiente equilibrio  di chi cammina su un filo senza rete.

Sono per molti aspetti anticipatori dell’ondata di interesse eco-sostenibile che oggi imperversa in tutto il mondo dell’arte e del consumo.

Sono gli ambasciatori di una libertà che sboccia agli angoli delle strade in uno slancio creativo dietro al quale ci sono scelte di vita coraggiose e una notevole preparazione.

Sono i buskers, ovvero gli “artisti di strada”, protagonisti dal 18 al 26 agosto della 25esima edizione dello storico Ferrara Buskers Festival che, quest’anno, è stato più che mai votato alla sostenibilità.

A siglare questo accordo green sono da tempo gli artisti stessi (moltissimi quelli che fanno del riciclo la loro bandiera, pensiamo al Riciclato Circo Musicale o ai Bottle Boys), ma da un po’ di tempo a questa parte si è andato configurando anche un vero e proprio manifesto che vuole convertire l’evento in un eco-festival a tutti gli effetti.

Si va dall’ampia diffusione di bicchieri riutilizzabili (come l’anno passato, il bicchiere costa 2 euro e chi lo restituisce al termine dell’uso riceve 1,50 euro mentre chi ha conservato quello dell’edizione scorsa potrà contare su sconti sulle consumazioni) agli eco-astucci per fumatori per non disperdere i mozziconi di sigaretta nell’ambiente; e ancora allestimenti a basso impatto e carpolling, ma specialmente un eco-staff di volontari impegnati nella divulgazione e applicazione delle buone pratiche.

Riconoscibili dalla maglietta verde e provenienti da varie associazioni (CleaNap, Viale K), gli eco-assistants del Ferrara Buskers Festival sono un ottimo esempio di sostenibilità partecipata e coerente con la vocazione di un evento come questo che rispetta l’ambiente e la strada e ne fa il suo palcoscenico.

Google+
© Riproduzione Riservata