• Google+
  • Commenta
24 dicembre 2012

MID PIANO Concert – a Sapri live Arturo Annecchino

Sapri – Arturo Annecchino approda a Sapri, al centro del Golfo di Policastro, con il suo MID PIANO – Concert: un progetto musicale prodotto da Storie di Note costruito sulla capacità di condurre lo spettatore nel profondo delle sue più dolci emozioni.

Un appuntamento con la notte e le memorie sonore che più profumano la nostra mente e il nostro cuore. In un linguaggio che sa combinare con sapienza solarità e introspezione.

Ad accompagnare lo spettatore in sala le valigie sonore, metafora del retaggio della memoria che arricchisce di suoni la nostra anima e costruisce il tappeto musicale del nostro presente.

Guest di questo suggestivo incontro di musica ed arte con il pianoforte sarà Rossella Cosentino, cantante e autrice, da anni impegnata nello studio di diversi linguaggi musicali in cui confluiscono la musica africana, il jazz, la sperimentazione. La serata è inserita nella rassegna Visioni possibili curata dall’Associazione Dialoghi Arte Sole. Ed è resa possibile dal supporto del Resort Hotel Del Sole al Plebiscito di Sapri.

 

Arturo Annecchino

Un nome speso da anni nella musica per Teatro (oltre 300 gli spettacoli realizzati), di recente musicista richiestissimo nel cinema, con MidPiano3 Arturo Annecchino firma un lavoro che completa e segna il momento di transito di un tragitto musicale che, partendo dall’esperienza magica e lunare di Midnight Piano (2007) e di Midnight Piano 2 (2009), approda ad un linguaggio che sa combinare con sapienza solarità e introspezione. La formula rimane quella dello straniamento dallo spazio e dal tempo che conduce con sapienza e dolcezza l’ascoltatore nei dedali delle sue più segrete e profonde emozioni.

Il pianoforte di Annecchino si arricchisce di un pacchetto di suoni ed effetti che l’autore si porta dietro anche nei live all’interno di una simbolica valigia: misterioso oggetto antico e romantico, all’interno del quale custodire memorie e suoni che entrano in un gioco contrappuntistico con il pianoforte.

Questo linguaggio classico-contemporaneo, l’abilità nel regalare suggestioni, ha costruito negli anni la fortuna di Annecchino presso il mondo del teatro ed ora del cinema.

Ricordiamo che la traccia 5 si fregia di uno splendido cammeo di Peter Stein, il grande regista teatrale tedesco qui nei panni di voce recitante/cantante.

L’uscita di questo lavoro, in gestazione da due anni, segue il successo per la colonna sonora de La bellezza del somaro di Sergio Castellitto (la colonna sonora è pubblicata da Universal e disponibile sia nei negozi di dischi che su Itunes) e per la realizzazione delle musiche di Romeo e Giulietta con Scamarcio per la regia di Valerio Binasco. Negli ultimi mesi è stato anche consulente e stretto collaboratore per la colonna sonora del film di Castellitto tratto dal romanzo “Venuto al mondo” di Margaret Mazzantini, di prossima uscita.

Rossella Cosentino

Cantante ed autrice, da anni si dedica allo studio di diversi linguaggi musicali in cui confluiscono la musica africana, il jazz, la sperimentazione.

Negli ultimi tempi ha avviato un percorso di collaborazione con il regista Carmine D’Agostino realizzando le musiche per lo spettacolo teatrale Scirocco insieme al bassista Marco Berti, con il quale si esibisce in Italia e all’estero (Bruxelles, Berlino, Monaco) nel progetto musicale Induo Voiceyjazz.

 

Google+
© Riproduzione Riservata