• Google+
  • Commenta
16 settembre 2013

Simone Riva. L’ambiente ha un amico vero: Simone Riva, il turista spazzino

L’ambiente ha un amico vero: Simone Riva, il “turista spazzino”, perlustra il territorio in cui soggiorna e si dedica alla sua pulizia.  Simone Riva Paladino del “verde” schierato a difesa della natura.

L’ormai celeberrimo Simone Riva, meglio conosciuto come “turista spazzino” – così la stampa di mezza Italia lo ha giornalisticamente ribattezzato – continua la sua azione seriale nei confronti della tutela dell’ambiente: da oltre venti anni coltiva un hobby di grande valore sociale che prevede la pulizia dei luoghi in cui soggiorna.

La febbrile attività ecologica di Simone Riva, 40 primavere sulle spalle, serve per contrastare intelligentemente quei comportamenti inopportuni che adottano le persone che inquinano.

Così, anche quest’anno, dopo aver speso gran parte delle sue vacanze a sanare coste e scogliere bagnate dal mare Adriatico, Simone Riva è ritornato a casa, a Peschiera Borromeo (MI), e ha ripreso a pulire i territori nei quali vive quotidianamente.

Gli ambiti su cui si muove Simone Riva riguardano in particolar modo il peschierese e zone limitrofe: dalla raccolta rifiuti all’interno dell’area di interesse naturalistico Carengione fino alla pulitura di spazi cittadini, come al Parco della Pace, in cui si continuano a rinvenire mozziconi di sigaretta. Della similare – e altrettanto funesta – sorte è oppressa anche la pista ciclabile che corre fino a Bettolino di Mediglia: ai bordi della corsia giacciono principalmente plastiche varie e pneumatici di ogni modello. «Da diverso tempo mi sto spendendo a favore della causa ambientale – spiega Simone Riva – eppure sembra non esserci via di uscita: mi faccio in quattro per pulire però, poco dopo il mio passaggio, la situazione ritorna come prima». Una lotta contro i mulini a vento, infinita, che non verrà comunque abbandonata.

Al contrario, l’attività si è intensificata e altri fronti sono stati aperti: «Ultimamente mi sto recando nei canali scolmatori di Pantigliate e Cassignanica per liberare gli alvei dall’immondizia che si accumula a causa dell’inciviltà di alcuni individui». Tra le sporcizie, le insidie non mancano: in diverse occasioni Simone Riva ha avuto un faccia a faccia con nutrie, topi, bisce e una volta addirittura con un cinghiale. Istanti concitati in un lavoro certosino che occupa parecchie ore del suo tempo libero e convoglia in grandi sacchi, successivamente smaltiti negli appositi vani della discarica. A Simone Riva, però, non pesa più di tanto: perché crede nella salvaguardia dell’ambiente e in quello che fa, sebbene in piena coscienza riconosca che lo «scempio non finirà mai». Almeno finché «non verranno adottate misure più adeguate per controllare il territorio, quali l’installazione di telecamere e l’introduzione di punizioni severe». Non è però stato isolato, i suoi meriti vengono riconosciuti dalle fortunate comunità che lo hanno potuto vedere all’opera, come San Mauro Pascoli, in provincia di Forlì-Cesena, il cui sindaco Gianfranco Miro Gori, nel mese di giugno, lo ha insignito del titolo “Turista Ecologico 2013”.

Maurizio Zanoni

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy