• Google+
  • Commenta
8 agosto 2012

Arpa, nuove sfumature nella musica

In un periodo in cui la musica cerca continuamente nuovi timbri e nuove soluzioni di insieme può capitare che uno strumento, per anni relegato ad una posizione di secondo piano, viva un momento di rinnovato splendore. Stiamo parlando della regina dei cordofoni a pizzico: l’arpa.

La duttilità e la ricchezza di sfumature timbriche fanno sì che l’arpa possa venir utilizzata in formazioni musicali di ogni genere, dal classico al jazz fino all’elettronica new age.

Proprio dalla scoperta di queste “sfumature” è nato il duo italianissimo NUANCE, formato dalla cantante Elisabetta Antonini e dall’arpista Marcella Carboni.

Un’arpa e una voce, dunque, per creare un gioco di rimandi e di equilibri tra la delicatezza di un sound carezzevole e la complessità di composizioni ricercate. Brillano, nel loro primo disco, i chiaroscuri timbrici cercati e trovati con eleganza tra i brani di Ralph Towner e Guinga, Kenny Wheeler e Tom Jobim.

Entrambe le musiciste sono stimate docenti nelle loro discipline e vantano già un disco ciascuno da soliste e collaborazioni con grandi nomi della musica internazionale.

Tra questi spicca il nome del newyorkese Park Stickney, l’eclettico arpista-compositore ed abile improvvisatore jazz che, tra i primi, ha saputo scoprire le enormi potenzialità dell’ arpa, strumento prediletto dal quale non si separa mai, nemmeno quando corre sul suo sidecar.

Che dire poi, del francese Jean Michelle Jarre, pioniere del new age con all’attivo circa ottanta milioni di copie vendute tra album e singoli in tutto il mondo?

Chiunque abbia assistito ad almeno uno dei suoi concerti, non può non aver ammirato risplendere nel buio le corde della scenografica arpa laser. Ebbene sì, esiste anche uno strumento musicale elettronico formato da una serie di raggi laser che vengono suonati come fossero le corde di un’arpa.

Ovviamente, c’è bisogno di un computer o di un sintetizzatore per produrre il suono, ma l’effetto è assolutamente suggestivo e ben si adatta alle atmosfere melliflue della musica new age.

Ad onor del vero, però, va sottolineato che proprio un’arpa laser, sebbene fosse la main attraction dell’evento, ha creato a Jarre più di un grattacapo in occasione dei suoi ultimi concerti, tra cui quello al Port Hercule di Monaco per festeggiare le nozze tra il principe Alberto e la giovane Charlene.

I filmati sono già in rete e possono far riflettere.

Prima di abbracciare ciecamente le nuove tecnologie, non dovremmo dimenticare che l’arpa fa parte della storia e della cultura umana da epoche antichissime: era lo strumento preferito dal re Davide e il simbolo di Santa Cecilia patrona della musica.

E’ presente in araldica e rappresenta addirittura un’intera nazione: l’Irlanda.

E’ stata continuamente studiata e migliorata fino ai giorni nostri. Basta fare un salto nel museo dell’arpa Victor Salvi di Piasco, in provincia di Cuneo, per rendersene conto.

 

fonte foto: http://4.bp.blogspot.com/_7gYNb3GSh4M/SaV49cMfUvI/AAAAAAAALXQ/zLLHD3nE6yk/s400/Motorcycle.gif

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy