• Google+
  • Commenta
11 agosto 2012

Feltrinelli Gagliardi!

Il Piano Gagliardi non è un programma governativo per restituire la virilità e la mascolinità al mito afflosciatosi del latin lover italiano. Non è neanche una trovata di qualche economista fantasioso per ringalluzzire l’economia, figuratevi se può essere un teatro!

E invece si, lo scorso 8 agosto, il Piano Gagliardi, che altro non sarebbe nella sua quotidianità che la terza piazza per grandezza di Avigliano, ha ospitato lo spettacolo scritto ed interpretato da Mauro MonniFeltrinelli, una storia contro. Vita e morte di un miliardario anarchico”.

Il monologo di Monni inizia con la voce di Giangiacomo Feltrinelli mentre chiede ad un poco preparato collaboratore un altro pò di filo: deve far esplodere una bomba! E’ successivamente nella storia narrata da Mauro Monni ch si scopre come, quell’uomo alto, magro e con dei grandi baffi si possa mai trovare nella campagna di Segrate a cercare di far esplodere un traliccio dell’elettricità per rendere per una sera “Milano al buio”.

E così viene fuori che uno degli uomini più ricchi della sua epoca, sposato neanche lui ricordava con quante mogli, in verità non ha passato la sua esistenza tra un salotto e una prima alla Scala, ma ha partecipato attivamente alla resistenza, ha pubblicato libri tramite la casa editrice da lui fondata e che porta ancora il suo glorioso nome, che hanno contribuito a cambiare l’ordine mondiale: non si diventa amici di Castro e del Che pubblicando fotoromanzi anni ottanta per annoiate casalinghe sognatrici, ma dando alle stampe roba forte, che fa tremare le ideologie come “Il dottor Zivago”, primo in Europa e nel mondo ad averlo pubblicato.

Ma avere amici con quei nomi, stampare e diffondere, anche clandestinamente libri come “Tropico del cancro”, aver partecipato alle lotte partigiane, recarsi di persona per mediare per la liberazione di amici con nomi di importanza mondiale, implica procurarsi oltre a onori e riconoscimenti, anche tanti nemici.

La passa da semiclandestino l’ultima parte della sua vita Giangiacomo Feltrinelli, fra le raccomandazioni di tutti i suoi importanti amici di restarci nascosto: ma lui no, non poteva più reggere, è esploso, come ha sempre fatto nella vita.

 

Fonte foto: sinequanonteatro.com

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy